Una segnalazione apparsa sulla rete in queste ore si riferisce ad un’esplosione che avrebbe coinvolto uno smartphone Xiaomi Mi A1. Tutto sarebbe accaduto a causa della batteria, visto che il device, al momento dell’esplosione, si trovava nella fase di ricarica. Non è certamente questo il primo caso in cui nel corso del tempo si sono verificate situazioni di questo genere che hanno coinvolto gli smartphone.

Xiaomi Mi A1 esplosione

Spesso sentiamo parlare di esplosioni che coinvolgono alcuni prodotti tecnologici, ma per fortuna si tratta soltanto di casi isolati e quindi non c’è assolutamente da preoccuparsi. Le ragioni alla base di un evento di questo tipo possono essere davvero tante.

Alla base può esserci un uso intenso del dispositivo tecnologico mobile, che può causare un surriscaldamento del device. Ma possono anche esserci delle ragioni legate in modo più specifico alla batteria, che potrebbe essere sottoposta a delle cattive condizioni durante la produzione.

Oppure si potrebbe trattare di un procedimento di ricarica con qualche errore. Non sappiamo nello specifico da dove proviene la nuova segnalazione, che ha riguardato questa volta Xiaomi Mi A1, un altro degli smartphone che a quanto pare andrebbe ad aggiungersi alla lista di questi spiacevoli inconvenienti.

Secondo quanto raccontato su internet, il proprietario del telefono al momento dell’esplosione stava dormendo e lo smartphone si trovava nella fase di ricarica sul comodino. Attraverso un guscio di protezione l’esplosione è stata limitata, riducendo quindi le conseguenze.

Il proprietario dello smartphone ha deciso quindi di rivolgersi all’assistenza clienti di Xiaomi per avere dei chiarimenti e per trovare una soluzione a quanto accaduto. Intanto sulla rete cominciano già a circolare le foto dello smartphone esploso.