Spotify potrebbe ben presto introdurre una nuova funzione molto interessante. Si tratta di quella funzione che si chiama Active Media e di cui già usufruiscono gli utenti australiani. Attraverso Active Media si ha l’opportunità di saltare molti annunci pubblicitari, anche se non si è abbonati.
Spotify

Secondo le ultime indiscrezioni, Spotify avrebbe intenzione di estendere questa nuova funzione a tutti gli utenti, in tutto il mondo. Sarebbe sicuramente un elemento che desterebbe molta curiosità e che potrebbe incentivare il riferimento da parte di molti utenti nei confronti di questo servizio di musica in streaming, ormai davvero diffusissimo.

L’idea su cui si basa la funzione Active Media è rappresentata dal fatto di visualizzare soltanto gli annunci che corrispondono a determinati interessi. Naturalmente Spotify vuole salvaguardare anche gli inserzionisti. Infatti nemmeno essi avranno danni, perché non sono obbligati a pagare gli annunci che vengono saltati dagli utenti.

Allo stesso tempo il tutto si configurerebbe come una possibilità in più per lanciare delle inserzioni più mirate. Infatti Spotify, analizzando gli annunci saltati, potrebbe conoscere meglio le preferenze degli utenti, comunque non infastidendo di più con annunci superflui.

Alla fine, quindi, secondo questa idea, ne trarrebbero beneficio tutti quanti, sia gli inserzionisti, nell’avere la possibilità che i loro annunci pubblicitari raggiungano soltanto utenti interessati, sia gli utenti stessi di Spotify, che non dovranno subire più il fastidio di molti annunci.

Come reagiranno gli utenti a questa novità? Continueranno ad utilizzare a quel punto la versione in abbonamento? È possibile pure che ci sarebbero meno utenti disposti a passare alla versione Premium.