OnePlus 6T sta facendo parlare molto di sé in queste ultime settimane. Il prossimo smartphone della famosa serie permetterà all’azienda di produzione di effettuare molti passi in avanti rispetto al modello che si trova in questo momento in vendita. Ma uno degli aspetti che maggiormente tiene incollati i potenziali acquirenti alla rete per saperne di più su questo prodotto è relativo allo Screen Unlock, il sensore per lo sblocco che si trova posizionato sotto il display.

Si tratta di una tecnologia che si preannuncia come davvero innovativa, almeno secondo quanto ci dicono le numerose indiscrezioni sull’argomento che sono state diffuse su internet nel corso delle settimane passate. A questo proposito è intervenuto anche il CEO della società, che ha spiegato alcuni dettagli di questo interessante sensore.

Adesso arrivano ulteriori novità, che ci possono far comprendere ancora meglio quali potranno essere le caratteristiche essenziali di questa nuova tecnologia che sarà utilizzata su OnePlus 6T. Il nuovo sensore è arrivato con un ritardo di un anno, dopo l’introduzione su OnePlus 6 dello sblocco tradizionale con il sensore nella parte posteriore e del Face Unlock.

OnePlus ha spiegato che l’idea consiste nel permettere agli utenti di effettuare delle operazioni con maggiore velocità e di prendere parte a delle funzionalità che prima non erano accessibili.

Secondo Pete Lau, il nuovo Screen Unlock integra un modulo ottico innovativo con una piccola lente che riesce a registrare le impronte digitali quando viene effettuata una pressione sul display. Le informazioni registrate vengono salvate virtualmente e vengono confrontate ogni volta con l’impronta che viene utilizzata per lo sblocco del telefono.