Una lunga intervista ha spiegato alcune caratteristiche interessanti di OnePlus 6. Inoltre è stato affermato che l’intenzione della casa produttrice è quella di fare anche OnePlus 6T. Si è trattata di un’intervista allo staff che ha seguito la realizzazione di OnePlus 6, compreso Carl Pei.
OnePlus 6

Gli esperti hanno rivelato che la scelta di passare dal metallo al vetro è stata dettata non semplicemente da ragioni di mettere a punto un design più accattivante, ma anche di esigenze tecniche.

L’obiettivo era quello di migliorare l’esperienza utente, utilizzando un materiale che fosse adatto a migliorare la ricezione dei segnali del telefono e del wifi. Sono stati svelati anche dei dettagli che riguardano la scelta della batteria. Per quanto riguarda OnePlus 6, gli sviluppatori prima hanno scelto un accumulatore in grado di garantire l’autonomia dello smartphone per un’intera giornata e poi, proprio in base alla batteria scelta, è stato stabilito lo spessore dello smartphone.

Naturalmente nella scelta delle dimensioni del device hanno influito anche altri elementi, come per esempio la presenza del notch. In ogni caso per OnePlus 6 i tecnici hanno scelto di non andare oltre i 3.300 mAh di batteria.

Il tutto è stato fatto per garantire la sicurezza delle batterie stesse, che sono state sottoposte a dei test molto rigidi.

Per quanto riguarda le fotocamere, gli sviluppatori hanno spiegato che la fotocamera secondaria posta sul retro ha il principale obiettivo di raccogliere i dati sulla profondità e quindi di garantire degli effetti migliori negli scatti effettuati. Secondo le affermazioni degli sviluppatori, l’obiettivo non è quello di scontrarsi con Xiaomi, ma di concentrarsi su pochi prodotti all’insegna della qualità.