Ci sono molte aspettative sulla prossima presentazione di Huawei Mate 20 Pro. Molti attendono di vedere quali saranno in concreto le nuove prospettive che questo modello di smartphone sarà in grado di offrire. Infatti le ultime indiscrezioni su questo nuovo device affermano che esso sarà in grado di proporre un comparto fotografico davvero alternativo e molto performante.

Mate 20 Pro

Tutto questo sarà possibile grazie all’introduzione di una nuova tecnologia. Huawei Mate 20 Pro infatti sarà dotato del cosiddetto sistema FusionMind. Si tratta di una soluzione rivolta al miglioramento del comparto fotografico. Huawei avrebbe brevettato questa tecnologia in Europa come miglioramento della Fusion Light.

Quest’ultimo ritrovato è davvero speciale, perché è un software che è in grado di creare i super pixel in corrispondenza della scena che è da riprendere o da fotografare. Il software valuta bene il contesto e poi decide se creare i super pixel oppure no.

In questo modo si ha la possibilità di sfruttare questa combinazione di quattro pixel messi insieme per riuscire a migliorare la qualità degli scatti ottenuti, che possono risultare di buona qualità anche in presenza di una condizione di scarsa illuminazione del contesto esterno.

Tutto è molto interessante, anche perché il produttore non si fermerebbe qui, ma avrebbe deciso di implementare questo risultato tecnologico, portandolo all’eccellenza. Nello specifico Huawei con FusionMind avrebbe progettato una migliore e più incisiva automatizzazione dell’algoritmo e lo avrebbe integrato con il supporto garantito dall’intelligenza artificiale. I risultati non dovrebbero tardare ad arrivare e noi non vediamo l’ora di sperimentare in concreto questa tecnologia.