Si chiama HTC Exodus e sarà il primo smartphone ad essere dotato di tecnologia blockchain. Si tratta di un elemento importante, perché questa innovativa tecnologia permette agli utenti di avere il pieno controllo sui loro dati personali e quindi si rivela un ottimo elemento per assicurare la privacy.
HTC Exodus

Già HTC aveva annunciato questo telefono qualche mese fa. Adesso i responsabili dell’azienda hanno fatto sapere che HTC Exodus sarà commercializzato nel terzo trimestre del 2018. Non è questo un momento molto felice per l’azienda taiwanese, visto che ha riscontrato diversi trimestri che sono andati in perdita.

Ma adesso la casa di produzione vuole puntare su qualcosa di molto innovativo, realizzando questo smartphone concentrato sulla sicurezza. Il Chief Crypto Officer di HTC ha spiegato che ormai gli utenti di internet sono molto più consapevoli del valore che rappresentano i loro dati personali.

Secondo il responsabile di HTC, siamo nella vera e propria era dell’identità digitale. Quindi si dichiara parecchio entusiasta di poter offrire un prodotto tecnologico che permette all’utente contemporaneo di far valere le proprie esigenze in termini di conservazione dei dati.

Inoltre l’esperto ha sottolineato l’importanza del diritto di proprietà e del valore dei contenuti, annunciando la realizzazione aziendale di diverse partnership. In particolare HTC ha annunciato la sua collaborazione con Cryptokitties, in modo da poter offrire nuovi strumenti e una piattaforma specifica per gli sviluppatori che realizzano le app decentralizzate.

L’azienda non ha fornito molti dettagli sulle caratteristiche tecniche del nuovo smartphone, ma sicuramente si rivolge ad un pubblico di nicchia, visto che per il suo prezzo si parla di circa 1000 dollari.