Su Google Maps adesso si può impostare anche il tema scuro. Si trattava di un’esigenza che diversi utenti avevano manifestato già da tempo. D’altronde non bisogna dimenticare che i temi dark obbediscono anche ad un utilizzo migliore della batteria, senza sprechi.

Google Maps dark

E poi, se non altro, i temi scuri applicati su Google Maps sono anche belli da vedere, quindi rappresentano anche un’esigenza di carattere estetico, perché rendono più coinvolgente l’utilizzo delle famose mappe di Google.

Ma badiamo bene, perché anche prima della novità introdotta dal colosso di Mountain View, le mappe scure potevano essere utilizzate in maniera molto funzionale. La modalità scura per Google Maps era presente e gli utenti la utilizzavano soprattutto nelle fasce serali.

Era proprio l’applicazione ad attivare i temi dark in maniera automatica nel momento in cui ci si trovasse in un momento di oscurità, come per esempio accade nelle gallerie. La vera novità, invece, consiste nel fatto che adesso l’impostazione con i temi dark può essere attivata manualmente e per decisione da parte degli utenti.

Anche in modalità diurna adesso gli utenti hanno la possibilità di attivare i temi scuri su Google Maps. I temi scuri possono essere lasciati per tutta la navigazione. Basta semplicemente andare nelle impostazioni e entrare nella sezione che ha il nome di impostazioni navigatore.

Successivamente si va su visualizzazione mappa e si imposta manualmente la colorazione giorno, notte o automatica. Se si sceglie l’impostazione notte, le mappe di Google non cambieranno tonalità assumendo quella scura soltanto in base all’orario, ma la manterranno sempre.