Galaxy S9 misura anche la pressione del sangue

Il Samsung Galaxy S9 e la versione Plus dello smartphone si dimostrano utili anche per la salute. Come è stato specificato dall’azienda coreana nel corso del Mobile World Congress 2018 a Barcellona, i due dispositivi presentati sono stati dotati di un sensore ottico che si può utilizzare per misurare la pressione del sangue.
samsung galaxy S9

Un bel vantaggio per chi soffre di ipertensione e ha la necessità di monitorare costantemente questo tipo di parametro. Tutto è merito dell’applicazione My BP Lab, di cui gli smartphone sono dotati. Basta inserire alcune informazioni che riguardano il tipo di alimentazione seguito, la qualità del sonno e l’esercizio fisico svolto durante la giornata, per ottenere delle risposte molto utili sullo stato di salute personale.

Un accessorio in più, quindi, di cui non si era parlato tanto e che forse nemmeno i più accaniti fautori di Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus si aspettavano. Peter Koo, responsabile dell’Health Service Team in Samsung, ha chiarito che l’applicazione è stata sviluppata in collaborazione con UC San Francisco.

Inoltre ha specificato che la dotazione del sensore sui nuovi prodotti tecnologici è molto importante perché potrà dare un contributo essenziale alla ricerca. I dati monitorati infatti saranno raccolti sia per migliorare la risposta del sensore che per studiare meglio alcune patologie.

L’applicazione My BP Lab sarà disponibile per il download sul Play Store a partire dal 15 marzo. Per il momento ancora non è arrivata in Italia, ma si spera che l’azienda produttrice si adoperi perché possa essere presto disponibile anche nel nostro Paese.