Guadagna REALMENTE 100 euro al mese con i sondaggi! Iscriviti qui! E' gratuito e affidabile.

Perfettamente in linea con i tempi che caratterizzano l’uscita delle nuove versioni del sistema operativo mobile di Google (ricordiamo che la prima beta di Android P era arrivata lo scorso anno il 7 marzo), l’azienda di produzione di Mountain View ha messo a disposizione la prima beta di Android Q, la nuova edizione del sistema operativo.

Android Q

Qualche dettaglio era emerso pochi giorni fa e faceva presupporre un lancio a breve della prima beta del sistema operativo. Effettivamente le cose sono andate proprio così. Si tratta di un primo passaggio verso il rilascio ufficiale della versione definitiva di Android Q, che avverrà quasi sicuramente nel corso dei prossimi mesi estivi.

Tra le novità che contraddistinguono la beta di Android Q, possiamo citare sicuramente un maggior controllo della privacy del dispositivo mobile. Gli utenti possono usufruire di una maggiore trasparenza per quanto riguarda i permessi delle applicazioni, in particolare quelle che utilizzano il sistema della geolocalizzazione.

Un’altra novità riguarda l’interfaccia, che è stata progettata per adattarsi sempre di più ai device con display pieghevole, per rendere più semplice il passaggio tra l’apertura e la chiusura dello schermo.

Novità anche per le fotocamere, che si arricchiscono dello strumento Dynamic Depth, per avere a disposizione effetti di sfocatura avanzati per scatti di buona qualità. Android Q riesce anche a velocizzare l’avvio delle applicazioni, grazie ai miglioramenti che sono stati introdotti nel sistema operativo, con l’opportunità anche di non consumare molta memoria durante l’uso delle app.

Sarà possibile anche sfruttare tutta una serie di altre impostazioni molto interessanti, come la possibilità di impostare la forma delle icone delle app o di modificare il font, passando da Google Sans a Noto Serif. È stato introdotto un nuovo file manager ed è presente un pulsante di emergenza che si trova nel menu per lo spegnimento del dispositivo.

Sono davvero tante le novità di Android Q, che in versione beta è disponibile per i dispositivi Google Pixel, Google Pixel 2 e Google Pixel 3.