È stato rilasciato Android Q Beta 2. Il colosso di Mountain View ha deciso di mettere a disposizione questa developer preview per tutti coloro che possiedono gli smartphone della serie Pixel. Come abbiamo sottolineato, si tratta proprio di una versione beta che ancora attende gli ultimi aggiustamenti.

Android Q

Tuttavia già si possono notare alcune novità molto interessanti in termini di funzionalità. Per esempio non tutti gli utenti possono vederlo, ma tra le feature che prima non c’erano adesso notiamo le Bubbles. Si tratta di una innovativa gestione delle app, che per molti aspetti ricorda qualche funzionalità già introdotta da Messenger di Facebook.

Ma non c’è solo questo nella nuova versione di Android Q. Infatti Google ha voluto introdurre anche delle novità da non sottovalutare per quanto riguarda le funzioni che possono utilizzare gli sviluppatori. Il tutto è visto in funzione dell’arrivo dei dispositivi pieghevoli.

Il produttore infatti ha rilasciato un nuovo screen emulator compatibile proprio con i nuovi dispositivi che ben presto potrebbero fare la loro comparsa sul mercato del mobile. Attraverso il nuovo emulatore possiamo avere idea di alcune configurazioni particolari.

Una di queste mostra un device da 7,3 pollici da utilizzare eventualmente anche con uno schermo da 4,6 pollici. L’altra configurazione sarebbe adatta ad un dispositivo con schermo da 8 pollici pieghevole fino ad ottenere un display da 6,6 pollici.

Il punto più importante però è sicuramente il cambiamento che si può notare per quanto riguarda la gestione del multitasking sul sistema operativo del robottino verde. Staremo a vedere come gli utenti potranno accogliere queste novità.