Z4root: ottenere i permessi di root su Android con 1 click

Ottenere i permessi di root del nostro device Android permette di arrivare fino al cuore del sistema operativo, così da poter effettuare una serie di operazioni diversamente impossibili. Praticamente tutti i telefoni marchiati Android vengono venduti senza questi permessi perché la possibilità di effettuare danni, avendo un accesso completo al telefono stesso, è potenzialmente molto alta.
La crescente usanza di installare rom modificate, e una diffusione sempre più marcata di applicazioni che necessitano di permessi di root, ci spinge oggi a parlare di una applicazione che ci permette di ottenerli in modo semplicissimo.

Tuttavia è doveroso avvertire che questo sito non è responsabile di eventuali danni provocati al telefono durante l’installazione, o nell’uso successivo ad essa, e che ottenendo i permessi di root spesso si invalida la garanzia fornita dal produttore del telefono.

Ottenere i permessi di root su Android

L’applicazione in questione si chiama z4root e, per i motivi sopra citati, non è più disponibile sul Market. Tuttavia si può scaricare in rete il file .apk da varie fonti (per esempio dal forum di XDA-Developer) e riversarlo sulla nostra scheda sd.
Dopo aver verificato sul nostro telefono che, sotto la voce “Applicazioni”, sia flaggato ed attivo il parametro “Origini sconosciute” possiamo usare un programma di file manager (tipo Astro o ThinkFree Office) per cercare il nostro file sulla scheda e lanciare l’installazione.

Z4root: Permessi di root su android: Introduzione

Come si può vedere dalla schermata di apertura, la scelta è molto semplice: cliccando su Temporary Root otteniamo  dei permessi temporanei che scompaiono al primo riavvio del telefono (opzione che non funziona su tutti i telefoni). Scegliendo invece Permanent Root otteniamo un root permanente.
Se tutto funziona a dovere (sono stati rilevati sporadici casi di crash o malfunzionamenti) parte l’installazione, che può durare anche alcuni minuti, e dopo l’automatico riavvio abbiamo ottenuto i nostri permessi di root.

ottenere i permessi di root su Android

Come detto precedentemente con i permessi di root perdiamo il diritto alla garanzia, ma z4root permette, dopo aver ottenuto i permessi di cui sopra, di tornare eventualmente indietro. Come da screen subito sotto, una volta riaperta l’applicazione possiamo effettuare un Re-root, per ottenere di nuovo i permessi nel caso, per qualche motivo, si siano persi, e, soprattutto, un Un-root, che permette appunto di far tornare il nostro telefono alla situazione precedente il rooting.

Tornando a mettervi in guardia sui potenziali rischi di una procedura simile passiamo a elencare i vantaggi di ottenere i permessi di root: eliminare le app di sistema (come twitter e facebook), installare rom cucinate, installare app apposite per sistemi rootati e possibilità di effettuare un clock sul processore per aumentarne le prestazioni.
Ogni volta che ci troveremo di fronte a una app o a una funzione che necessiti dei permessi di root ci comparirà un avviso della app “Superuser” (automaticamente installata insieme a z4root) che ci chiederà il consenso per ottenere l’autorizzazione. Possiamo decidere di fornire tale consenso ogni volta che ci viene chiesta o di concederla una volta sola in modo che sia sempre valida.

Z4root Android: Dispositivi compatibili

Z4root Android risulta completamente compatibile con i seguenti dispositivi(smartphone e tablet android):

Samsung Galaxy S (tutte le versioni)
Xperia Mini
backflip
Droid 2
Galaxy Tab
Galaxy I5700
Droid X
Samsung Acclaim
Cricket Huawei Ascend
Motorola Cliq
Huawei 8120
Hero
G1
Optimus T
Droid 1
Garmin Asus A50
Motorola Defy
LG Ally
Motorola Flipside
Motorola Milestone 2
Dell streak
X10 Mini Pro

Se volete approfondire l’argomento del rooting di uno smartphone Android, potete anche leggere questo nostro articolo in continuo aggiornamento.

70 Comments

  1. George95 20 marzo 2012
    • elektroplay 10 maggio 2012
  2. serg 1 febbraio 2013
  3. giansssssss 6 febbraio 2013
    • Dario Scarano 22 febbraio 2013
  4. christian 25 febbraio 2013
  5. rosa 27 febbraio 2013
    • Dario Scarano 2 marzo 2013
      • rosa 3 marzo 2013
  6. Flo 7 marzo 2013
    • Dario Scarano 7 marzo 2013
  7. Umby 9 marzo 2013
    • Dario Scarano 9 marzo 2013
  8. saro 21 marzo 2013
    • Dario Scarano 24 marzo 2013
  9. bugio 24 marzo 2013
    • Dario Scarano 24 marzo 2013
  10. Tonino 26 marzo 2013
  11. Antonello 2 aprile 2013
  12. stefano 3 aprile 2013
    • Dario Scarano 3 aprile 2013
      • stefano 4 aprile 2013
        • stefano 5 aprile 2013
    • mido 30 aprile 2013
      • Dario Scarano 1 maggio 2013
  13. Gaetano 10 aprile 2013
    • Dario Scarano 10 aprile 2013
  14. dario 17 aprile 2013
    • Dario Scarano 21 aprile 2013
      • dario 21 aprile 2013
      • Gaetano 22 aprile 2013
  15. davide 97 1 maggio 2013
    • Dario Scarano 2 maggio 2013
      • davide 97 2 maggio 2013
  16. Frank 3 luglio 2013
  17. penna 8 luglio 2013
  18. Pasquale 26 luglio 2013
    • Dario Scarano 1 agosto 2013
  19. Emanuele 1 agosto 2013
    • Dario Scarano 1 agosto 2013
      • Emanuele 2 agosto 2013
        • emanuele 13 marzo 2014
  20. Yanez 12 ottobre 2013
    • Dario Scarano 28 novembre 2013
  21. ale 3 dicembre 2013
    • Dario Scarano 4 dicembre 2013
      • ale 6 dicembre 2013
        • ale 8 dicembre 2013
          • Dario Scarano 10 dicembre 2013
      • ale 10 dicembre 2013
  22. Roberto 17 gennaio 2014
    • Dario Scarano 17 gennaio 2014
  23. Edo 16 luglio 2014
  24. dennìs 17 luglio 2014
    • Dario Scarano 19 luglio 2014
  25. vale 27 settembre 2014
  26. Salvo 4 ottobre 2014
    • Dario Scarano 7 ottobre 2014
  27. roma56 23 ottobre 2014
    • Dario Scarano 28 ottobre 2014
      • roma56 29 ottobre 2014
  28. Alex 4 novembre 2014
  29. Joys 15 dicembre 2015
  30. xtremeflier 5 gennaio 2016

Leave a Reply