WhatsApp: un’app finta ha ingannato un milione di utenti

Google ha recentemente rimosso dal suo Play Store un’app che somigliava molto, per come era stata pubblicata sulla piattaforma online, alla celebre WhatsApp. In realtà si trattava di un’applicazione falsa, che, sfruttando la popolarità della famosissima app di messaggistica istantanea, è stata scaricata e installata addirittura da un milione di persone.
whatsapp finta app

Non sappiamo di preciso l’obiettivo di chi ha creato questa applicazione falsa, ma sicuramente, come accade sempre in questi casi, l’intenzione è quella di veicolare la diffusione di malware o codici pericolosi per gli smartphone.

L’app è riuscita ad ingannare molte persone a causa del suo nome, indicato con la sigla “Update WhatsApp Messenger” e per la dicitura dello sviluppatore, che risultava essere “WhatsApp Inc.”. In realtà questo nome appariva in questo modo, ma il risultato è stato raggiunto con un trucco da parte di chi ha sviluppato l’app, che ha inserito uno spazio in seguito al nome dello sviluppatore.

Un carattere praticamente invisibile che ha fatto in modo che tanti utenti si fidassero di uno sviluppatore che sembrava attendibile. In realtà non era così. La notizia dell’app falsa è rimbalzata immediatamente sui social network a partire da Reddit.

Gli utenti che l’hanno installata riferiscono che, aprendo l’applicazione, non erano nemmeno presenti le funzionalità tipiche di un’app di messaggistica. Infatti veniva mostrato un invito al download di altri programmi non meglio precisati.

Google ha rimosso tempestivamente l’applicazione dopo le segnalazioni, ma questo caso dimostra ancora una volta che il Play Store non può ancora considerarsi un luogo esente dalla conquista di app prodotte da malintenzionati.