TocTocBox: ecco l’app per Android che ti paga per trasportare oggetti

L’applicazione per Android di cui vi parliamo oggi è una delle più carine, interessanti e soprattutto utili per uno dei servizi più innovativi degli ultimi tempi. Si chiama TocTocBox, si scarica da questa pagina di Google Play, e possiamo vederla come la “BlaBlaCar degli oggetti”.

L’idea che sta alla base dell’applicazione è essenzialmente quella di mettere in comunicazione due necessità diverse: una è quella di chi viaggia ed ha molti posti liberi in auto, mentre l’altra è quella di chi deve spedire un oggetto ma le spese di spedizione con un corriere sono troppo onerose e i tempi troppo lenti.

image

Così TocTocBox è praticamente una community, dove chiunque può iscriversi come trasportatore oppure come persona che ha bisogno di spedire qualcosa.

Controllando gli annunci e (per chi si muove) le tratte sarà possibile mettersi in contatto con l’altra persona, quindi mettersi d’accordo sul luogo dell’incontro e di consegna dell’oggetto. Il pagamento per il servizio, che viene fatto da chi spedisce a chi trasporta, è automatizzato e consente in questo modo di avere da un lato una spedizione veloce, dall’altro un rimborso spese per un viaggio che, comunque, sarebbe stato affrontato in ogni caso.

image

Naturalmente, ogni speditore e ogni trasportatore sarà valutato dall’altro con un punteggio in stelle e un commento, e grazie alla localizzazione chi ha spedito saprà sempre dove si trova il suo oggetto, senza problemi; ovviamente va da sé che gli oggetti di valore è meglio non spedirli così (i rischi ci sono sempre) ma se spediamo un po’ di vestiti, o cose del genere, difficilmente non arriveranno a destinazione.

L’importanza della community

Purtroppo, a questo sistema manca un piccolo tassello, che si spera arrivi nel prossimo futuro per renderla utile al 100%: è la community. Essendo un’app attiva da poco tempo, le persone la stanno ancora utilizzando poco, e questi pochi iscritti rendono difficile mettersi in contatto con altri iscritti, spesso molto distanti tra loro.

In ogni caso, essendo l’iscrizione completamente gratuita e anche l’utilizzo dell’app (fin quando non si spedisce qualcosa) si confida in una crescita rapida simile a quella di BlaBlaCar, che se fino a qualche anno fa era quasi sconosciuta oggi è molto comune e molto utilizzata, tanto che trovare un passaggio è tutt’altro che raro.

image

TocTocBox ha, quindi, al momento, solo bisogno di espansione: è per questo che vi consigliamo di scaricarla e provare ad inserire un annuncio, sia che per lavoro o per studio vi spostiate molto, sia che per motivi vari abbiate oggetti da spedire in giro e voleste risparmiare qualcosa sulla spedizione.

Ci sono ancora alcuni bug, e alcune mancanze, tra cui forse la più pesante è la mancanza di PayPal tra i metodi di pagamento, ma siamo sicuri che gli sviluppatori le risolveranno a breve: nel frattempo, se siete interessati, oltre a scaricare l’app potete iscrivervi alla pagina Facebook di TocTocBox, sulla quale potete mettervi in contatto e parlare con altri utenti che utilizzano l’applicazione.

Leave a Reply