Samsung Galaxy Gear: cos’è, a cosa serve e come si usa

Galaxy Gear è il primo innovativo smartwatch prodotto da Samsung, la nota casa produttrice sud-coreana. Un device che, a differenza degli orologi definiti intelligenti, possiede delle importanti peculiarità in più. Esso ha le caratteristiche tipiche di uno smarphone con delle funzionalità utili, tra cui la possibilità di scattare foto e di registrare anche dei video. La ricarica di questo sofisticato orologio avviene tramite cavetto USB incluso nella confezione abbinato ad una dock-station con duplice funzione: ricaricare l’orologio collegandola ai Pin, ed eseguire l’operazione di pairing.
La confezione nella quale è venduto il è realizzata in finto legno. Dotato di memoria interna da 4 GB (non espandibile), consente di immagazzinare una buona quantità di dati, supportato da un processore Exynos da 800 MHz e 512 MB di RAM. Il sistema operativo in adozione è Android 4.2.2 compatibile con dispositivi Android Jelly Bean 4.3.

Galaxy Gear chiamate

La linea de Galaxy Gear è gradevole, le dimensioni contenute, per un apparecchio che ci mette a disposizione, una vasta gamma di opzioni. Presenta un display da 1.6 pollici con risoluzione 320 x 320 pixel caratterizzato nel quadrante, da delle piccole viti a vista: l’accensione e lo spegnimento, avvengono grazie ad un piccolo pulsante posto al lato destro del quadrante, esso funziona anche da pulsante standby, infine, troviamo due microfoni posizionati rispettivamente uno sul lato destro ed uno sul lato sinistro, ciò per favorire una distribuzione omogenea del suono.
Ovviamente sono presenti i soliti sensori di prossimità, ossia giroscopio, accelerometro, e contapassi.

 

La fotocamera con la quale potremo scattare foto e realizzare video, è situata sul cinturino del Galaxy Gear, dotata di auto-focus e sensore BSI e di 1.9 MPX. Per ascoltare le chiamate che si ricevono, lo smartwotch è dotato di un altro piccolo altoparlante, posizionato nella parte frontale del cinturino, alla base inferiore dello stesso, una collocazione non molto comoda, che potrebbe costituire intralcio a vari movimenti, ad esempio se dobbiamo poggiare il polso.
Il cinturino è realizzato in silicone semi-rigido, mentre il quadrante dell’orologio, è realizzato in alluminio satinato (peso 73,8 gr). La larghezza del cinturino è ampia, così come il quadrante perfettamente in linea, con il cinturino stesso. I colori disponibili sono: nero, giallo, grigio, oro, verde beige, arancione.

 

Il display dello smartwatch Samsung è composta da un display Super Amoled il quale consente di avere un buon rapporto tra i pixel presenti in relazione alle dimensioni del display da 1.6 pollici. Considerate che si può gestire in modo autonomo la luminosità a seconda delle esigenze personali e della luce esterna, potremo attivare la modalità che ci permette di avere una buona visibilità dello schermo, anche in situazioni di sole e luce diffusa.

Galaxy Gear

Vediamo nel dettaglio le due importanti funzioni di fotocamera e telecamera: la fotocamera è da 1.9 MP, consente di scattare foto in rapporto 4:3 ossia 1289 x 960, o in alternativa 1320 x 1320. Per quel che concerne i video, invece, si possono registrare dei video in con ottima risoluzione HD, anche in questo caso in due differenti formati: 1280 x 720, o in alternativa 640 x 640.
Le foto sono abbastanza definite ma peccano un pochino nel bilanciamento dei colori, comunque sia, la funzione video e foto è il fiore all’occhiello di questo piccolo gioiellino di casa Samsung, un prodotto che in molti stavano aspettando con il fiato sospeso e che non ci lascia certamente delusi.

 

Una simpatica soluzione che consente di avere comodamente a portata di mano telefono, fotocamera e videocamera, tutto in pochi centimetri (altezza 56,6, larghezza 36,8, profondità 1,1 mm), da tenere al proprio polso. Un’innovazione che ci consente di immortalare, in qualsiasi istante foto ricordo, mentre i video saranno, grazie all’elevata definizione HD riprodotti con qualità elevate soddisfacendo anche i più esigenti e consentendovi di effettuare riprese in ogni situazione inaspettata.

 

La ricarica è un punto dolente di molti cellulari e smartphone e lo è anche per questo device, specie se se ne fa un utilizzo intenso nell’arco della giornata. Diciamo che tendenzialmente se avete l’abitudine di usarlo molto, dovrete ricaricarlo ogni 24 36 ore, anche in virtù del grado di luminosità che andrete ad impostare. La casa lo da per 25 ore di autonomia in uso conversazione, e 150 ore in stand-by, comunque sia la batteria Li – Ion 315 mAh non può garantire sicuramente una autonomia da urlo.
Ricordate che ovunque voi decidiate di andare, per poter caricare il vostro Galaxy Gear, dovrete ricordarvi di portarvi dietro la dock, quest’ultima, trasforma i Pin del vostro orologio in una porta USB consentendovi di operare la ricarica, ma senza il dock il telefono da polso non potrà essere ricaricato. Obbiettivamente un sistema di ricarica più semplice e diretto non avrebbe nuociuto a questo dispositivo sofisticato ed allettante.

 

Quanti di voi sognano da tempo uno smartwatch di questa tipologia? Samsung si è impegnata, ma si sa, come tutti i prototipi anche questo device subirà nel tempo, perfezionamenti e migliorie, volte ad abbattere eventuali piccole imperfezioni originarie di produzione. Anche l’estetica gioca un ruolo fondamentale in questa tipologia di apparati e, sebbene il modello in oggetto sia gradevole, sicuramente nel tempo Samsung darà vita a prototipi dal design ancor più accattivante destinati, oltre che ad un pubblico maschile, anche ad un pubblico femminile.

 

Potrete utilizzare il dispositivo per scattare foto, filmare dei video, scambiare telefonate di lavoro o di piacere ed anche registrare. La funzione di registratore vocale può essere utile in mille differenti situazioni, tra tutte quella di poter catalogare delle lezioni di studio, o delle riunioni in modo da conservare ed avere a portata di mano il materiale registrato sempre ed ovunque. Il peso del Galaxy Gear è abbastanza contenuto e consente di poterlo indossare ovunque senza troppi problemi, ciò anche grazie all’utilizzo di materiali dal peso ridotto (alluminio e silicone).

 Galaxy Gear Foto

Vediamo un’ attimo ciò che che riguarda il software: lo smartwotch Galaxy Gear può usufruire a pieno di tutte le sue funzionalità, solo avvalendosi della connessione con Smarphone ma, molte funzioni sono attive anche indipendentemente dalle connessione (foto, video ecc). Per le altre funzioni, SVoice, notifiche, funzioni telefoniche e meteo, dovremo avvalerci di un dispositivo di casa Galaxy, che abbia in dotazione il sistema operativo Android Jelly Bean 4.3. Al momento sono in grado di supportare tali funzioni, solamente due apparecchi in commercio: il Galaxy S4 e Galaxy note 3.

 

Le funzioni in abbinamento (tramite Bluetooth 4.0 a basso consumo di energia) con smartphone sono: notifiche messaggi, chiamate, mail, condizioni meteo, registrazione vocale, video, foto, (anche senza), telefonate in uscita e in ricezione, funzione browsing con riproduzione catalogo multimediale, calendario, funzione contapassi (MyfitnessPal e Runkeerper).
Altre app presenti sono: Atooma, Evernote (appunti), Banjo, Pocket, TripIt e Path (per organizzare i viaggi), ed infine, Vivino Wine Scanner. Alti servizi presenti sono Auto Lock, Find my device, Media Controller, ChatON, Smart Relay, Timer, Contapassi, Memogrpher. Attraverso Gear Manager, potremo gestire il nostro orologio e le nostre applicazioni preferite senza difficoltà alcuna. Sicuramente, con il tempo Samsung troverà una soluzione adeguata e si potranno scaricare un maggior numero di applicazioni.

 

Per quel che concerne le telefonate il Galxy Gear presenta diversi altoparlanti che, servono per poter ascoltare e conversare liberamente, ricevendo telefonate direttamente adoperando l’orologio. Allo stesso modo utilizzando il dialer, potremo operare delle telefonate direttamente dal device in questione: utile pratico, funzionale e sopratutto a portata di mano, o meglio di polso! Pensate di trovarvi alla guida della vostra vettura, o magari di essere in bici e passeggiare liberamente in una giornata estiva, attraverso il Galaxy Gear potrete parlare agilmente, tenendo le mani libere e rispondere con altrettanta semplicità.

 

Se amate la privacy ricordate che l’apparecchio funziona solo in vivavoce e al momento, non è dotato di attacco cuffie, se non volete far sentire la vostra conversazione a chi si trova nei dintorni, tenetelo bene a mente. Al contrario, risulta molto gradevole la funzione SVoice, consente di effettuare chiamate, impostare dei promemoria, od inviare messaggi, solo attraverso il contatto vocale, parlando ed inviando i comandi che ci necessitano, senza usare le mani: una funzione simpatica e utile.

 

L’utilizzo del Galaxy Gear è nel suo complesso, abbastanza semplice ed intuitivo, diverso da ciò che abbiamo visto fino ad oggi sul mercato, le sue funzionalità sono di grande utilità, l’unica pecca, se così si può definire, è la durata della batteria ed il fatto di non poter vedere tutte le notifiche che ci giungono sul display ma, solo la loro anteprima. Un’acquisto che andrà valutato con attenzione, anche in relazione al telefono o al note, di cui siamo in possesso. Un piccolo gioiello che, sebbene abbia qualche funzione da perfezionare, per renderlo più performante, è un device al passo con i tempi o con il progresso, un’apparecchio che, al momento, ci lascia soddisfatti.

 

Ora, con molta probabilità, la curiosità finale da soddisfare, è il prezzo di vendita del Galaxy Gear che, al momento, è stato immesso sul mercato ad un prezzo di lancio di 299 euro. Rispetto ad altri smartwoch possiamo dire che costo dell’apparecchio non è proprio economico, ma indubbiamente la Samsung di per se, costituisce una garanzia. L’apparecchio in questione, offre svariate funzionalità che, nonostante i pochi punti a sfavore del prodotto, fanno di questo device un fiore all’occhiello per la casa madre. Infine, operando una ricerca dettagliata lo si può reperire anche ad un prezzo leggermente inferiore di quello citato, ora sta a voi valutarne le caratteristiche ed il prezzo ma, sopratutto, le vostre necessità reali: sia nella vita di tutti i giorni che, in varie tipologie di lavoro, Il piccolo Galxy Gear può risultare un valido alleato, sempre presente al nostro fianco, pronto ad assolvere svariate funzioni di supporto, o a catturare l’immagine del momento. Molte funzioni in pochi centimetri di silicone e alluminio che, avvalendosi delle moderne tecnologie, hanno dato vita al Galaxy Gear.

Leave a Reply