Samsung deposita il brevetto di un nuovo lettore di impronte

Continua la sfida tra i giganti del settore mobile per introdurre delle novità molto interessanti e utili all’interno dei propri smartphone messi in commercio. Una delle competizioni più avvincenti degli ultimi tempi riguarda l’inserimento di un lettore di impronte digitali a schermo nei device tecnologici portatili.
samsung brevetto lettore impronte

Anche Samsung si sta muovendo in questo settore e proprio in queste ore, proprio quando si parla di possibili novità in questo senso da parte di LG, spunta un interessante brevetto depositato proprio da Samsung.

L’introduzione dell’azienda di produzione sui futuri smartphone prodotti e messi in commercio dovrebbe garantire una vera e propria rivoluzione nel settore dei lettori di impronte digitali. La tecnologia sta facendo dei grandi passi in avanti su questo argomento e Samsung, secondo il brevetto approvato di recente e depositato lo scorso aprile, potrebbe presentare un modulo con 12 punti di pressione diversificati.

In questo modo la tecnologia riuscirebbe a riconoscere le impronte anche su diverse aree del display. Il brevetto mostra una collocazione del sensore per la pressione sotto lo schermo, mentre il sensore per la scansione si trova un po’ più in alto di quello del touch screen.

Le novità, anche dal punto di vista software, potrebbero essere molto interessanti, perché ad esempio l’utente potrà accedere alle foto, verificando istantaneamente l’identità e visualizzando alcune immagini che erano state impostate come private e non visibili ad altri utenti.

Il sensore per la lettura delle impronte sarebbe integrato perfettamente nell’esperienza d’uso dell’utente, nascondendosi alla perfezione e funzionando in modo preciso. Potrebbe essere un modo molto utile anche, ad esempio, per accedere alle carte di credito virtuali, al registro delle chiamate o ai messaggi testuali oppure per effettuare l’accesso ad un’applicazione che richiede la verifica personale dell’utente.