Razer Phone non ha il jack per le cuffie: il CEO spiega perché

Arrivano dei dettagli interessanti sul nuovo Razer Phone. Se dovessimo descrivere l’anno che sta per concludersi dal punto di vista delle novità nel settore degli smartphone, parleremmo di due interessanti tendenze del momento. Prima di tutto si è registrata sempre di più la tendenza alla riduzione delle cornici laterali dei device mobili, che diventano sempre più borderless.
razer phone

Un’altra novità riguarda la recente sparizione del jack per le cuffie che fino a qualche tempo fa eravamo abituati ad usare anche con i nostri smartphone. Molti modelli introdotti di recente sul mercato hanno preferito abbandonare questa soluzione, a favore di altre possibilità che, a detta dei produttori, dovrebbero garantire ulteriori vantaggi nell’esperienza d’uso dei device tecnologici.

Non tutti però sono favorevoli a questa mancanza che nel corso del tempo si fa sentire sempre di più, costringendo anche alcuni utenti a cambiare metodo per l’ascolto o a dotarsi di adattatori specifici per continuare ad ascoltare l’audio attraverso gli smartphone.

Questa volta a dare qualche dettaglio in più sulla questione è stato Min-Liang Tian, il CEO della casa di produzione Razer, che ha parlato del suo recente prodotto tecnologico realizzato in seguito all’acquisizione di Nextbit e ha spiegato i motivi che hanno portato a considerare l’eliminazione del jack per le cuffie.

In particolare, secondo quanto ha spiegato Tian, togliendo il jack per le cuffie l’azienda produttrice è riuscita ad aumentare la batteria in modo significativo, attorno ai 500 mAh, favorendo una migliore gestione della dissipazione del calore e di conseguenza delle performance più positive.

Il CEO di Razer spiega anche che la scelta di includere l’adattatore jack/USB-C presente nella confezione è servita proprio a favorire il collegamento delle cuffie tradizionali, in modo da raggiungere una qualità dell’audio eccezionale.