Pixel 2: Google corregge alcuni problemi

Google ha cercato di risolvere alcuni problemi che hanno interessato il Pixel 2. Con gli aggiornamenti di novembre si è cercato di rimediare a molte configurazioni che riguardano la sicurezza e poi il colosso di Mountain View ha provveduto anche a sistemare, elevandola, la saturazione dei propri smartphone.
pixel 2 problemi

Gli utenti adesso hanno la possibilità di scegliere i colori del display, avendo tre opzioni a disposizione. In particolare desta molto interesse la modalità saturated, che dovrebbe offrire l’opportunità di rendere più vivi i colori che si possono vedere attraverso il display dello smartphone.

Non si tratta di una saturazione eccessiva, perché l’obiettivo dell’azienda produttrice è quello di voler mantenere un certo realismo. Da questo punto di vista Google punta alla raffigurazione reale delle tonalità, piuttosto che colpire gli utenti con dei colori che possono apparire completamente falsi, del tutto inammissibili nella riproduzione veritiera del reale.

L’aggiornamento di novembre include anche degli aggiustamenti per quanto riguarda problemi di audio che erano stati riscontrati e che erano stati segnalati da alcuni utenti. Google ha provveduto a ridurre un po’ la luminosità massima per quanto riguarda il Pixel 2 XL.

Possiamo dire che quest’ultima modifica poteva arrivare anche con Android 8.1 DP1, però Google non ha voluto aspettare, anche perché la riduzione della luminosità non sminuisce affatto l’esperienza degli utenti, che può comunque dirsi molto efficace.

Vedremo se con questi aggiornamenti e con questa risoluzione dei problemi Google veramente potrà soddisfare le esigenze anche di chi è più attento ai dettagli. Gli utenti del colosso di Mountain View non potranno essere delusi.