Lg Optimus L7 P700: Recensione e Caratteristiche Tecniche

Introduzione

All’interno di questo post vogliamo analizzare tutte le specifiche tecniche relative al nuovo LG Optimus L7 P700. Il dispositivo in questione si presenta con linee abbastanza classiche ma al contempo eleganti anche grazie ad uno spessore di soli 8,7 mm e ad un display di estensione pari a 4,3 pollici. Terminale molto valido anche dal punto di vista ergonomico, infatti le dimensioni di sicuro non esagerate insieme alla cover posteriore ruvida, consentono un’efficace tenuta tra le mani.
Analizzando la pulsantiera emerge la presenza del tasto fisico “home” affiancato da due tasti soft touch rappresentanti il “back” ed il “menù”, oltre alla presenza dei tasti fisici per la regolazione del volume sulla parte sinistra, e del tasto di spegnimento o di stand-by situato sullo spigolo superiore.

Hardware

Dal punto di vista dell’ hardware non possiamo certo parlare di un device “top-class”, anche se comunque dispone di specifiche di tutto rispetto per il segmento di mercato a cui si rivolge. LG Optimus L7 implementa un processore single-core da 1Ghz MSM7227A ARMv7 , affiancato da una GPU Adreno 200. La memoria RAM forse rappresenta la macchia più vistosa, solo 512 MB, la memoria di massa invece è di 2.72GB (espandibile con slot Micro SD). Il sensore della fotocamera è da 5 megapixel con tecnologia di autofocus e flash led, l’obiettivo frontale invece è di tipo VGA.

Display

Optimus L7 implementa un pannello TFT da 4.3 pollici protetto dal ben noto Gorilla Glass, in grado di visualizzare contenuti dal tasso di luminosità superiori allo standard. La risoluzione è da 800×480 pixel, con densità di pixel equivalente a 217 PPI. I punti di debolezza dello schermo sono sicuramente la mancanza di una protezione contro le “ditate” che dunque fin dai primi tocchi rimarranno impresse sul display.

Fotocamera

Come già anticipato LG Optimus L7 monta una coppia di fotocamere, la prima posta sulla parte posteriore con un obiettivo da 5 megapixel, mentre quella frontale di tipo VGA da 2 megapixel. Per quel che riguarda il sensore ottico posteriore sarà possibile ottenere scatti di buona qualità solamente per soggetti ben illuminati, l’obiettivo non è particolarmente adatto per foto scure o comunque per scatti realizzati in situazioni di scarsa illuminazione. Pertanto non può sostituirsi ad una compatta entry-level.
Il software della fotocamera tuttavia consente di utilizzare diverse funzionalità interessanti come la modalità portrait e landsape, si avrà inoltre modo di settare il flash a proprio piacimento, gestire la messa a fuoco delle foto, il bilanciamento del bianco, gestire la modalità scena, attivare la funzione multi-scatto che vi permetterà di realizzare 5 scatti continuativi, e molto altro ancora. Per quanto riguarda i filmati video, questi saranno realizzabili solamente nella qualità massima della fotocamera VGA ovvero da 640×480 pixel.
Per i video sarà inoltre possibile gestire impostazione come bilanciamento del bianco, l’audio e l’effetto colore. La fotocamera frontale non dispone di particolari funzioni, se non lo stretto necessario per realizzare le videochiamate.

Conclusioni

LG Optimus L7 come detto all’inizio di questo post, rappresenta un dispositivo molto interessante, che possiamo tranquillamente piazzare nella fascia medio-bassa. La sua batteria da ben 1700mAh (che consente un utilizzo duraturo anche con applicazioni e giochi 3D) e il supporto per la connessione NFC lo rendono sicuramente un device piuttosto interessante.
Il prezzo di commercializzazione nel nostro paese si aggira intorno ai 299€, un dispositivo adatto a tutti gli utenti non troppo esigenti ma che comunque si ritengono affascinati dall’universo Android, e che vogliono esplorarlo magari prima di passare ud un dispositivo di prima categoria.

3 Comments

  1. Luigi 24 dicembre 2012
    • Dario 24 dicembre 2012
      • marco 8 aprile 2013

Leave a Reply