Le 3 migliori App Android per Editing Video Free

I limiti hardware degli odierni dispositivi mobili continuano ad essere oltrepassati, ed il motivo è chiaro, siamo noi a pretendere sempre più funzionalità e potenza. La necessità di avere sempre con noi email, social network, e le funzioni basilari dei nostri computer non basta più, ed ecco allora che App ben più articolate come quelle degli editor video fanno la loro comparsa sull’immenso Playstore di Google. Modificare video, tagliare e rimuovere degli spezzoni, aggiungerne altri, unire più video in uno solo, o anche solamente aggiungere una traccia audio di sottofondo, sono solo alcune delle caratteristiche che queste App ci permettono, ed oggi vi mostreremo quelle che abbiamo scelto per voi.

– VivaVideo (Link Playstore)

VivaVideo è un’App scaricabile gratuitamente, dalla grafica curata e ricca di funzioni, sebbene in grado di esportare un video con una durata massima di 5 minuti nella versione gratuita; per video più lunghi bisogna acquistare la versione a pagamento, per un prezzo di 2,99€. Tutte le altre funzioni sono comunque sbloccate senza limiti di tempo. Il nostro primo approccio con l’App è stato ottimo, la semplicità risulta evidente e l’organizzazione delle sezioni ben studiata. In breve tempo si prende confidenza con il software, passando in modo veloce dall’acquisizione di nuovi video con parametri ed effetti vari settabili a piacimento, alla modifica di video già esistenti, continuando con il collage di foto e la creazione di videoclip su strutture base.  Vivavideo_3Filtri e transizioni nuove sono scaricabili in modo gratuito direttamente dall’interno dell’App, con una vastità di personalizzazione illimitata. Una delle funzioni più interessanti è sicuramente la modifica delle clip, dove VivaVideo sfoggia delle ottime doti. Per editare uno o più video contemporaneamente è sufficiente selezionare le clip di nostro interesse dall’apposito menu. Avremo quindi immediatamente la possibilità di tagliare parti del video, ruotarlo a nostro piacimento, e cambiarne il form factor. Una volta fatte le modifiche possiamo aggiungerlo al nostro progetto, e processare una nuova clip per unire più parti, oppure terminare ed esportare il video.   Vivavideo_1Le operazioni di taglio e processing del video sono veloci e senza impuntamenti, la stabilità dell’App ci è parsa molto buona, così come la velocità di esportazione. Prima di procedere al salvataggio del video ci verrà presentata una preview, dopo potremo aggiungere una traccia audio o fare altre numerose modifiche, fra le quali anche registrare un’audio catturato dal nostro dispositivo sopra la clip, aggiungere effetti e transizioni di ogni genere e gusto. Una volta finito il nostro editing sarà sufficiente esportare il video mediante una delle molte opzioni disponibili, fra le quali non mancano i vari social, YouTube, o semplicemente il salvataggio sul nostro device.Vivavideo_2

– VideoShow (Link Playstore

Anche VideoShow sceglie la semplicità per il suo menu principale, con una configurazione elementare e ben organizzata, ed uno stile che tutto sommato a molti potrebbe ricordare l’interfaccia Windows Phone. Le opzioni principali sono le più comunemente utilizzate e richieste dagli utenti, nonché quelle che ci si aspetta da un buon video editor, dalla gestione di clip video al collage di immagini e foto, fino ad arrivare al più avanzato controllo per la compressione dei video. Iniziando dalla più basilare modifica dei video, l’App consente una buona gestione delle multi-clip, importando un numero illimitato di clip e permettendo l’unione sia di immagini che video. VideoShow_2Il “trim” dei video è rapido e semplice, così come il salvataggio, ed è gestito mediante due semplici indicatori di posizione. Presente anche l’opzione che ci permette di estrarre un file audio MP3 da un video, e salvarlo sul dispositivo. Come ultima opzione, molto utile se dobbiamo condividere il video su qualche social, la possibilità di ridurre la dimensione del video diminuendo la qualità. Per quanto riguarda l’esportazione dei video non ci sono limiti, sebbene l’operazione richieda il suo tempo per essere completata, dopotutto elaborando con il processore di uno smartphone e gestendo file in HD, è più che normale.VideoShow_1

– VidTrim (Link Playstore)

Concludiamo con un’App per i più minimalisti, che non guarda tanto all’estetica quanto piuttosto alla funzionalità ed alla velocità di esecuzione. Appena avviato VidTrim ci mostra una schermata di intro con una semplice panoramica sui file video presenti nel dispositivo, un approccio diverso da quelli visti fin’ora, ma comunque più funzionale. A discapito di quanto il nome potrebbe suggerire, VidTrim è molto di più di un semplice editor per il taglio di clip video. Per avere accesso alle opzioni dell’App è necessario selezionare il file di nostro interesse, e vedremo così comparire un ventaglio di opzioni. vidtrim_2La schermata mette a disposizione strumenti come il taglio del video, la transcodifica con la possibilità di cambiare la risoluzione delle clip, l’aggiunta di un’audio esterno, l’unione di più clip video insieme e l’inserimento di effetti vari. La versione che noi abbiamo provato è quella scaricabile gratuitamente dal Google Playstore, e viene fornita senza alcuna limitazione di tempo, benché alcune features siano riservate alla versione Pro, fra le quali compare la possibilità di esportare video fino a 1080p e di aggiungere una filigrana. Qualora l’App risponda ai vostri interessi ed abbia tutte le funzionalità che cercate, è possibile comunque acquistare la versione a pagamento per una cifra tutto sommato contenuta, di soli 1,99€.vidtrim_1

Leave a Reply