Larry Page mette in risalto l’idea di un tablet low cost

Nel suo discorso tenuto in occasione della presentazione dei risultati ottenuti da Google nel primo trimestre del 2012 il fondatore e CEO Larry Page ha fatto ben intendere che l’idea di un tablet low cost made in google, del quale da settimane si sta ormai parlando, è tutt’altro che infondata.

Queste sono le parole del giovane miliardario:

“We’re very excited about tablets. Obviously there’s been a lot of success on some lower-price tablets that run Android, maybe not the full Google version of Android. But we definitely believe that there’s going to be a lot of success at the lower end of the market as well with lower price products… It’s definitely an area we think is important and we’re quite focused on. “

Con “not the full Google version of Android” Larry Page si riferisce con molta probabilità ai vari Kindle Fire e Nook, tablet low cost che hanno riscosso un enorme successo tra il pubblico e che hanno contribuito notevolmente alla discesa nei prezzi in questo settore.

Questi due tablet Android, in particolare, sono dotati di una versione di android difficilmente riconoscibile a causa dei numerosi cambiamenti apportati dalle rispettive case produttrici ma il sistema operativo di base resta comunque quello proveniente da Mountain View.

Ed è proprio da Mountain View che, probabilmente, arriverà il terzo concorrente creato da Google stessa la quale, fino ad oggi, almeno nel mercato degli smartphone (nel quale ha prodotto 3 smartphone: il Nexus One, il Samsung Nexus S e il Galaxy Nexus), non aveva abituato certo i suoi clienti con offerte competitive ma aveva prediletto le prestazioni alla economicità.

Vedremo cosa riuscirà a fare nel campo dei tablet e vedremo, soprattutto, se riuscirà a scalfire l’egemonia dei due colossi sopra citati e del forse ben più noto (e ben più costoso) iPad.

Leave a Reply