Il Galaxy S 3 è arrivato – uno smartphone ancora più smart

Tantissima l’attesa, tantissimi i rumors, tantissime le aspettative che sono state coltivate nelle ultime settimane per il Galaxy S3 il nuovo smartphone presentato dalla Samsung nella giornata di ieri dopo una serie infinita di indiscrezioni, immagini (vere o meno) e video realizzati sia dalla casa produttrice coreana sia dai fan.

Recensione e Scheda tecnica Samsung Galaxy s3

Tutto ciò ha contribuito a mitizzare lo smartphone e a creare un hipe che per un terminale android non si era mai visto (e, in generale, solo la Apple è riuscita a creare tanta attesa attorno ai propri prodotti).

Ma finalmente il Samsung Galaxy S3 è arrivato ed è giunto il momento di osservarlo un po più da vicino.

L’hardware del Galaxy S3

Partiamo a descrivere il nuovo smartphone dal punto di vista forse meno innovativo. Sebbene, infatti, tante speranze fossero riposte su questo terminale e le proprie caratteristiche tecniche, mi sento non a torto di dire che queste sono state un po’ disattese, non tanto per la bontà dei materiali o per le prestazioni dei vari componenti, quanto per la mancanza di novità.

Ci torviamo, infatti, di fronte ad un dispositivo con uno schermo da 4,8 pollici SuperAmoledHD ed una lineache ricalca quella già vista con il Galaxy Nexus (abbandonata, dunque, la squadratura tipica dei suoi due predecessori). con una ram da 1 gb e un processore quad-core da 1.4 GHz, novità in casa Samsung ma non nell’ecosistema Android che ha già visto i primi terminali quad-core all’ultimo MWC.

La fotocamera posteriore è da 8mpx, quella anteriore da 1.9 ed entrambe girano filmati in HD (1080p la prima, 720 la seconda).

Un ultima considerazione va fatta sulla batteria, da 2100mAh sulla quale, magari, ci esprimeremo in un secondo momento quando lo smartphone sarà entrato in commercio.

Hardware eccezionale, dunque, ma che è già stato visto in terminali concorrenti, siano essi HTC, siano essi Apple ecc.

Ma il punto di forza, come si sarà intuito dall’icnipit a questo paragrafo, non sta nell’hardware, bensì nel software. Andiamo dunque ad analizzarlo immediatamente.

Il lato Software del Galaxy S3

Sebbene lo smartphone sia stato presentato meno di un giorno fa, sono già presenti in rete numerosi benchmark che mostrano come, nonostante caratteristiche hardware comparabili con quelle di altri terminali, l’ottimizzazione del Galaxy S3 sia incredibilmente maggiore, tanto da permettergli di dominare qualsiasi confronto, sia esso sulla reattività generale che sulla reattività del browser.

[youtube id=”KamFLoa6Lr8″ width=”600″ height=”350″]

Ma se fosse solo questo beh, non potremmo far altro che storcere il naso di fronte ad un telefono tanto potente quanto, oramai, comune.

Invece no, perchè, assieme al nuovo Galaxy, Samsung ha presentato una gran quantità di servizi e peculiarità ad esso associate. Scopriamole una per una:

S Voice

Il nome è emblematico. E’ il nuovo sistema di riconoscimento vocale pensato da Samsung per il proprio Galaxy. Uno strumento che si propone come il primo vero concorrente di Siri e che sarà già disponibile anche nella nostra lingua fin dalla prima uscita (ricordiamo che Siri in italiano ancora non esiste). Con questo sto strumento sarà possibile attivare lo smartphone parlandogli oppure scattare una foto semplicemente dicendo “cheese”. Funzioni formidabili che speriamo saranno ottimizzate al meglio anche nella nostra lingua!

Vediamo se riuscirà a far rimpiangere i clienti iPhone anche sotto questo punto di vista!

S Beam

Strumento simile a quello presente nel Galaxy Nexus utile a condividere file attraverso la tecnologia NFC

Group Tag, Tag sociale, condivisione foto e viso slideshow

La prima funzione serve a riordinare le proprie foto e i propri contatti. Se infatti in una foto viene riconosciuta una determinata persona tale foto andrà direttamente nella cartella ad essa associata.

Il tag sociale, invece, farà apparire il profilo Google+ o Facebook del marchio o persona fotografati nel caso questi vengano riconosciuti!

L’ultimo strumento si basa, ancora una volta, sul riconoscimento facciale e, nel caso lo si voglia, pubblicherà la foto nella bacheca della persona interessata…tutto questo istantaneamente.

L’ultima funzione di questa sezione serve a creare delle slideshow di foto nelle quali sia riconosciuta un determinato volto, escludendo le altre.

Altre caratteristiche tecniche del Galaxy S3

  • La fotocamera anteriore capisce se stiamo osservando lo schermo ed impedisce il suo spegnimento
  • Ricarica wireless (con pedana non inclusa nella confezione)
  • Grandi potenzialità grazie all’accellerometro: se si sta inviando un SMS ad una persona o si è nel suo contatto in rubrica, sarà possibile effettuare la chiamata solo avvicinando lo smartphone all’orecchio. Nella pannello di impostazioni saranno presenti, inoltre, molti altri parametri da settare per gestire al meglio questo strumento presenta da tanto ma mia troppo sfruttato.
  • Grandi potenzialità della fotocamera: come già per altri dispositivi vi è la possibilità di scattare foto durante un video e vi sarà la possibilità di scattare da un minimo di 6 ad un massimo di 20 scatti continui in rapida successione in modo da poter cogliere ogni singolo istante di una azione.

Un lato software davvero molto innovativo che rende questo smartphone davvero un gioiello e, almeno a giudicare dalle prime impressioni, molto più Smart dei suoi concorrenti.

Staremo a vedere, una volta in mano dell’utente comune, se rispetterà le attese…ma soprattutto aspettiamo di vedere quanti soldi dovrà versare l’utente comune per poter avere questo nuovo e formidabile Galaxy!

Leave a Reply