I 5 migliori Widget Calendario per Android

Se qualche anno fa un “telefonino” era un oggetto che serviva, solo, appunto a telefonare e al massimo ad inviare SMS, oggi non è sicuramente più così. Lo smartphone ci permette di lavorare, di intrattenere relazioni e tra le altre cose anche di organizzarci, come se fosse un vero e proprio segretario virtuale. E’ per questo che, per molte persone, la perdita dello smartphone è da considerare un vero e proprio dramma…

In questo articolo vogliamo parlare di alcune tra le applicazioni top per l’organizzazione, che sono i Widget calendarioI Widget, come sicuramente sapete, sono mini applicazioni che vengono eseguite direttamente sulla schermata Home del dispositivo, senza doverci entrare all’interno, ed è per questo motivo che sono così comodi da consultare: noi ne abbiamo raccolti cinque, quelli che per caratteristiche riteniamo migliori nell’utilizzare nella vita di tutti i giorni, sia su tablet che su smartphone Android. Che potete, volendo, affiancare anche ai migliori Widget Orologio per Android, di cui abbiamo già parlato in un altro articolo.

Google Calendar

Il primo Widget ha un posto, possiamo dire, d’onore in questa classifica in quanto è prodotto direttamente dallo stesso produttore del sistema operativo, insomma da Google. Si tratta della versione mobile e facilmente consultabile del servizio Google Calendarche molti utilizzano grazie soprattutto all’integrazione con il servizio di posta elettronica Gmail.

image

Il Widget è molto comodo, anche se su smartphone occupa praticamente tutta una schermata, per cui forse è più semplice da utilizzare su un tablet. Essendo praticamente integrato con il calendario dello smartphone, se ci arriva un SMS, una mail, un indirizzo, insomma qualsiasi cosa che possiamo legare ad una data e ad un indirizzo, questo può essere inserito, come evento,  immediatamente all’interno del calendario in modo molto veloce.

Il Widget, poi, è a sua volta suddiviso in due parti: una è quella del calendario classico, che ci mostra il mese e dei puntini (su smartphone, almeno) laddove ci sono degli eventi programmati, mentre l’altra è la visualizzazione agenda, che crea una pagina della nostra giornata in cui vengono elencati in base agli orari tutti i nostri impegni. Un buon modo per vedere, anche senza entrare all’interno di un’applicazione, tutto ciò che dobbiamo fare nel corso della giornata.

Google Calendar, poi, è buono per il fatto che essendo basato sul Cloud possiamo utilizzarlo per creare eventi praticamente da qualsiasi dispositivo, quindi anche dal computer o addirittura da un computer non nostro, ad esempio un computer aziendale: non è difficile, insomma, ottenere il massimo da un Widget del genere.

Si scarica da questa pagina di Google Play.

Simple Calendar Widget

Simple Calendar Widget è un Widget calendario particolarmente interessante per il suo stile molto minimal ed essenziale. Nonostante mostri meno informazioni rispetto a Google Calendar, probabilmente è migliore da utilizzare almeno su smartphone, dove lascia più spazio libero per il resto delle icone e dei Widget.

image

Particolarità di questo calendario è che è molto personalizzabile, quindi possiamo scegliere il colore, lo stile e il carattere, ma soprattutto quante informazioni mostrare: si può far quindi apparire come un vero e proprio calendario, oppure come una minuscola pagina di agenda in cui compaiono tutti gli impegni della giornata (pagina che è la versione mignon del corrispettivo Google Calendar, peraltro) o ancora possiamo indicare solamente i prossimi due, o il prossimo, impegno che abbiamo così che il calendario diventi davvero piccolissimo e non ingombri troppo il cellulare.

Una buona possibilità di personalizzazione, unita ad un buon design che sfrutta le trasparenze dello schermo, e la possibilità di integrare informazioni aggiuntive come le previsioni meteo lo rendono un widget davvero comodo, soprattutto sugli smartphone più piccoli o più datati perché tra le altre cose è molto leggero: si scarica da qui ed è adatto per i fanatici della personalizzazione.

aCalendar

Il terzo Widget di cui vi parliamo si chiama aCalendar, ed è un calendario piuttosto buono, molto colorato e soprattutto ricco di informazioni. Gli sviluppatori a dire il vero puntano più sull’applicazione completa che sul Widget, che infatti è piuttosto ingombrante (andrebbe dedicata una pagina dello schermo solo al Widget) ma è anche ben realizzato. Mostra infatti la vista settimanale, per cui abbiamo un’idea di come si prospetta la nostra settimana con la possibilità di toccare uno dei giorni ed entrare nell’applicazione del calendario per consultarla meglio.

La personalizzazione non c’è, almeno nella versione base, perché il cambio dei colori e dei temi è relegato alla sola versione a pagamento, che si può avere tramite un normale acquisto in-app; in realtà non la riteniamo una funzione poi così fondamentale, se lo scopo è quello appunto di fare da calendario. Unico appunto, magari, è che nell’app compaiono gli annunci pubblicitari, che possono essere fastidiosi…

image

In ogni caso, rispetto agli altri Widget che abbiamo visto è l’unico che fornisce una panoramica settimanale piuttosto che giornaliera o, a differenza di Google Calendar, mensile (in cui vediamo solo dei pallini e non gli eventi). Al di là della grafica e della personalizzazione lo riteniamo particolarmente indicato a chi deve organizzarsi in un periodo più lungo ed avere sempre sott’occhio i propri impegni.

Link: Scarica aCalendar

 

Month: il Widget Calendario

Come possiamo intuire dal nome, questo Widget non si basa tanto sul darci informazioni giornaliere o settimanali quanto sul fornirci una panoramica del mese in corso. Infatti, con Month possiamo avere sempre a disposizione un calendario (sincronizzato con Google Calendar, peraltro) che ci permette di vedere gli impegni di ogni giorno del mese, approfondendo poi toccando il singolo giorno.

Il Widget integra all’incirca 70 skin grafiche diverse, per cui non sarà difficile trovare la migliore per noi; alcune di queste hanno i puntini come Google Calendar, e questa è una cosa secondo noi non utilissima, mentre altre hanno quantomeno le scritte dei singoli eventi. Considerando tuttavia che, trattandosi di una visualizzazione mensile su smartphone, bisogna usare una certa logica nell’inserire il nome degli eventi.

image

Se mettiamo ad esempio “Devo andare a Roma al ristorante” visualizzeremo un poco chiaro “Devo an”, mentre se mettiamo “RM Rist” vedremo tutta la scritta ed è proprio in questo modo, con lessico telegrafico, che il Widget assume una sua utilità a nostro avviso. Chiaramente è adatto a chi ha molti impegni e deve organizzarsi avendo sempre una panoramica futura, non tanto a chi fa ogni giorno all’incirca le stesse cose.

Simpatico infine il calendario lunare, molto difficile da trovare altrove, e per qualcuno (chi lavora con le piante, ad esempio) anche piuttosto utile.

Link: Scarica Month dal Play Store

Calendar Widget

L’ultimo Widget Calendario di cui vi parliamo è un prodotto davvero, ma davvero, minimale. Avete presenti quei calendarietti che fanno anche da righello, delle dimensioni di una carta di credito? Ecco, qualcosa del genere in versione Androidesca.

Si tratta di un widget che crea poco più della visualizzazione dei giorni della settimana, come potete vedere dallo screen, indicando i giorni festivi in un colore diverso da quelli feriali e i giorni in cui abbiamo impegni in modo diverso da quelli in cui non ne abbiamo. E’ inutile per le persone che hanno molti impegni, perché non offre alcuna informazione aggiuntiva, ma ad esempio per chi impegni ne ha pochi (un dipendente che fa sempre lo stesso lavoro, ad esempio, che deve segnare solo cose come “Andare dal Dentista”) è un buon modo per sapere sempre che giorno è quello che gli interessa e soprattutto per non ingombrare troppo la pagina occupando troppo spazio per il Widget.

image

Un sistema davvero minimo, e completamente gratuito, che a qualcuno non serve mentre per qualcun altro può essere molto più comodo, magari, di un Google Calendar la cui pagina agenda rimane sempre, costantemente vuota: se siete interessati ad averlo, nonostante le poche funzioni, potete scaricarlo da questa pagina di Google Play.

Leave a Reply