Google Chrome: stop all’autoplay dei video dal 2018

google chrome video

Google Chrome ha detto stop all’autoplay dei video a partire dal 2018. Da gennaio in poi i video su Chrome potranno essere riprodotti automaticamente solo se sono silenziati di default o se è stato l’utente stesso ad indicare un particolare interesse verso un determinato video. L’obiettivo di Google è quello di dare sempre più opportunità agli utenti di proteggere i dati personali e di puntare al risparmio del consumo di energia.

Proprio per questo Chrome 64, che sarà disponibile a partire dal mese di gennaio, comincerà a bloccare la riproduzione automatica dei video che ci sono nelle pagine web. Il discorso vale sia su desktop che su mobile.

Ad annunciare questa intenzione è stata l’azienda di Mountain View con un post ufficiale sul suo blog. Le motivazioni sono spiegate in maniera chiara. Si dice infatti che, nella loro navigazione su internet, gli utenti ascoltano molti contenuti multimediali. L’autoplay è una funzione che potrebbe aiutare una navigazione web molto più dinamica.

Però Google fa notare che sempre molti più utenti si preoccupano per la riproduzione inaspettata dei contenuti. Ecco perché Google vuole dare la possibilità di avere un controllo più preciso sull’audio, in modo da venire incontro sempre di più alle esigenze degli utenti.

Già a partire da Chrome 63, che verrà diffuso a ottobre, sarà introdotta un’opzione che permetterà di avere un certo controllo sull’audio in generale. Gli utenti potranno disabilitare l’audio sui siti che vogliono, applicando un’apposita selezione. Si va sempre più incontro ad una effettiva riproduzione dell’audio personalizzata.

Leave a Reply