Gli smartphone Android piu potenti del 2014-Q2 secondo Antutu

La tecnologia è un treno che corre all’impazzata e non effettua fermate, se non per fare il punto rispetto a qualche eccezioni degna di nota, per poi riprendere la folle corsa verso il futuro. Un buon punto di riferimento per Android, sono i terminali che ottengono il punteggio più alto col benchmark di Antutu.
Per chi ancora non lo conoscesse si tratta di una applicazione completamente gratuita che permette di analizzare la forza bruta del proprio smartphone o tablet, e di confrontarla successivamente con altri modelli di riferimento.

La top five della prestigiosa graduatoria, eseguita con la versione 4.0 del software, ha classificato in tutto, 10 fra i migliori prodotti, ospita conferme e soprese:

– immancabile e puntuale la presenza Samsung, con il Note3 in prima posizione con un punteggio di 38958 e la versione S5 del Galaxy (con uno score di 37220) al quinto posto.

– Seguono, rispettivamente secondo, terzo e quarto classificato, Huawei Honor6, Htc One M8 e ONEPLUS one. Una carrellata di prodotti all’avanguardia, rispondenti alle sempre maggiori esigenze che l’utenza mondiale reclama in fatto di immediatezza e qualità.

top 5 android antutu

I servizi e gli accessori offerti da questi prodotti sono quelli tipici di ogni smartphone che si rispetti, ma a fare la differenza sono la cura dei dettagli, la grande attenzione all’estetica, la poliedricità del sistema operativo Android, ma sopratutto è la dotazione hardware che la fa da padrona.
Ormai la differenza tra cellulare e computer/console si assottiglia sempre di più, grazie ai processori multi-core e alle gpu in essi integrati. Tutto questo ha un solo, grande svantaggio: la durata della batteria.
Il perfetto equilibrio fra qualità e prezzo conferisce un valore aggiunto a questi piccoli gioielli tecnologici, impossibili da catalogare semplicemente solo come telefoni.

Non sorprende più di tanto la seconda posizione, conquistata con 37602 punti dall’ Htc One M8, che senza ombra di dubbio spicca per l’incredibile manegevolezza, appena 160 grammi di peso, e per le qualità di risoluzione ottica conferite dallo schermo LCD. Il valore aggiunto di questo prodotto è, però, la funzione audio, che, con il doppio altoparlante stereo frontale, contribuisce ad una impeccabile riproduzione di contenuti, siano essi proprietà dell’utente che eseguiti direttamente attraverso una rete internet.

I fiori all’occhiello di casa Samsung si trovano in prima e in quinta posizione. Per quanto portentoso possa essere  il modello S5, a farla da padrone è sicuramente il Note, sempre di casa Samsung, anche questo con processore Snapdragon Qualcomm da 2,3 Ghz e 3 GB di Ram. Primo in classifica, alla testa di ben 10 smartphone presi in esame, svetta per perfetta commistione fra design e performance. La tecnologia mutischermo permette all’utente di gestire contemporaneamente più applicazioni, mentre attraverso l’accessorio S Pen si ha la possibilità di utilizzare la Scrittura Schermo.

L’autentica rivelazione della classifica è rappresentata dal processore Octa Core di Huawei Honor6, secondo nella classifica con 37749 punti. Anche in questo caso i requisiti di maneggevolezza e minimo ingombro saltano immediatamente agli occhi, mentre per conoscere le peculiarità più caratterizzanti del prodotto ci si deve affidare alla scheda tecnica: 3GB di RAM, fotocamera anteriore e posteriore con massima risoluzione, schermo Full HD da ben 5 pollici.

Ad aver portato ONEPLUS one in quarta posizione con 37299 punti  ha senza dubbio, contribuito il suo processore Quad-core da 2,5 Ghz e 3 GB di Ram che consentono di gestire  l’inarrivabile risoluzione grafica di 1920×1080 pixel e uno schermo da 5.5 pollici, per una fruizione video fra le migliori attualmente presenti sul mercato, grazie . Completano il prodotto tutte le caratteristiche tipiche e imprescindibili dei telefoni di utlimissima generazione: Gps, fotocamera da 13 megapixel, rete LTE 4G, omologazione per microsim.

Si rasenta la perfezione, si gioca sempre e continuamente al rialzo quando si parla di tecnologia e più specificatamente di smartphone, che, ormai, da qualche anno a questa parte, sono passati dall’essere mero strumento di divertimento ad irrinunciabile strumento di lavoro e connessione sociale. La scelta, per quanto la forma e l’estetica rimangano indiscutibilmente fattori veicolanti, è, ad oggi, principalmente mossa dai risvolti pratici che lo strumento deve avere.

 

Cosa si deduce da tutto questo?

Che OnePlus è uno smartphone molto promettente, anche in considerazione del fatto che da qualche mese c’è un rivenditore italiano. Huawei si allontana un po’ dalla nomea di prodotti economici e poco performanti, Htc fà il suo grande ritorno nelle zone alte della classifica e Samsung, si conferma regina incontrastata del settore. In attesa dei risultati per LG G3…

 

Leave a Reply