Galaxy S9: nuovi dettagli su Exynos 9810

Galaxy S9 avrà un processore Exynos 9810. Lo ha annunciato ufficialmente Samsung, che punta molto sulle funzionalità attribuibili a questo chip. Non a caso la scelta è ricaduta proprio su questa tecnologia, perché i tecnici sono convinti che possa offrire delle prestazioni d’avanguardia.
samsung exynos

In effetti Exynos 9810 appartiene a quegli sviluppi tecnologici di seconda generazione, in grado di apportare numerosi cambiamenti e nuove capacità di elaborazione rispetto a quelle offerte dai processori “tradizionali”.

Il nuovo processore, che sarà utilizzato per l’implementazione del Galaxy S9, riesce a riconoscere in maniera molto precisa alcuni dettagli all’interno delle foto. Proprio in questo modo è capace di garantire un’ottima e veloce categorizzazione delle immagini.

Sempre utilizzando la sua tecnologia elevata, rileva la profondità ed è in grado di eseguire una scansione 3D del volto. Sul nuovo smartphone non mancheranno anche tutte quelle dotazioni tecniche in grado di assicurare la sicurezza degli utenti. Ci saranno delle specifiche prestazioni che metteranno al sicuro i dati personali.

Diverse le funzionalità che riguardano anche il comparto fotografico, sempre garantite da questi elementi tecnologici di eccezione. Per esempio gli utenti del Galaxy S9 potranno scattare delle foto in tempo reale, senza la necessità di mettere a fuoco. La resa delle immagini apparirà incredibile e le foto saranno luminose anche in condizioni in cui l’illuminazione ambientale sia scarsa.

Galaxy S9, utilizzando le specifiche tecniche molto particolari, riesce a supportare una registrazione e una riproduzione dei video fino a 4K a 120 fps. Questa funzione dovrebbe essere assicurata per tutti i dispositivi della serie e probabilmente sarà una caratteristica comune anche a Nokia 9.