Elikia, ecco il primo smartphone Android africano

Il 27enne Verone Mankou, fondatore di VMK ha presentato recentemente Elikia, il primo smartphone progettato in Africa, più precisamente in Congo. L’investimento di 90.000 euro del giovane dovrebbero fruttargli oltre 3 milioni di dollari secondo le stime, grazie ai bassi costi di produzione, che avverrà in Cina.

VMK Elikia

Elikia, che tradotto dal congolese significa speranza, sarà venduto inizialmente nell’Africa centro-occidentale al prezzi di 130 euro (85.000 franchi CFA, valuta locale). Il prezzo, ritenuto abbastanza alto anche dall’imprenditore congolese, è giustificato dalla mancanza di sovvenzioni degli operatori come accade in Europa e in Asia.
Da ricordare però, che Elikia non è il primo investimento sviluppato da Mankou. Un anno fa l’attenzione era ricaduta sul Way-C, un tablet da 7 pollici dotato di Android 2.3, che ha realizzato oltre 5.000 vendite.

Il primo cellulare sviluppato in Africa avrà uno schermo da 3.5 pollici con una risoluzione di 480 x 320 pixel (piuttosto lontano dagli standard ai quali siamo abituati), e sarà dotato di un processore a 650 MHz e 512 MB di RAM. La fotocamera posteriore avrà 5 megapixel, mentre quella anteriore ne avrà solamente 0.3. La memoria di storage interno sarà di soli 126 MB, che saranno però espandibili grazie al supporto delle microSDHC fino a 32 Gb. Altre funzioni saranno il GPS, la funzionalità Wi-Fi, Bluetooth, giroscopio e connettività 2G/3G. Come sistema operativo Elikia sarà disposto di Android 2.3.6 Gingerbread, personalizzato con l’interfaccia Holo Launcher, che simula Android 4.0.

Leave a Reply