Dei virus alimenteranno gli smartphone del futuro

In questo articolo non parleremo di Android, ma di virus. Questa introduzione potrà farvi storcere il naso, potrà condurvi fuori da questa pagina ma non dovrebbe. Perchè nel parlare di virus, in questo articolo parliamo di quello che potrebbe essere un possibile scenario futuro per tutti gli smartphone, compresi quelli android.

Non stiamo parlando, infatti, di virus informatici il cui scopo è scovare tutto ciò che possono su di noi, ma di veri e propri virus creati in laboratorio dal Lawrence Berkeley National Laboratory.

In questo laboratori è stato infatti creato un generatore di corrente basato sull’utilizzo di virus M13, innocuo all’uomo, già utilizzati in passato per creare batterie.

Qual è l’applicazione di questi virus?

I virus M13 sono posti a copertura di un elettrodo che riesce a riconoscere la semplice pressione e si aziona convertendo l’energia applicata esternamente in energia elettrica.

Questo permetterà di caricare i vostri smartphone direttamente con il tocco, senza la necessità di alimentatori esterni.

Tale tecnologia, come già detto, è già funzionante ma l’energia che al momento viene prodotta è ancora troppo bassa per avere delle applicazioni serie. Infatti essa è, attualmente, a circa un quarto della tensione necessaria per caricare una batteria AAA.

Uno scenario molto interessante che, se darà i suoi frutti, permetterà di dimenticarsi i vecchi caricabatterie e di poter ricaricare sempre e in qualunque luogo il proprio dispositivo. Il tutto grazie a dei semplici virus!

Leave a Reply