Come disattivare gli aggiornamenti automatici delle app preinstallate e delle app di terze parti su Android

Chi ha uno smartphone Android si è sicuramente trovato a che fare con gli aggiornamenti automatici delle applicazioni, almeno qualche volta. Questi permettono agli sviluppatori di fornire un servizio migliore, aggiungendo funzionalità alle loro app e correggendo gli eventuali errori.

Una funzione sicuramente utile, ma che può essere anche deleteria in certi casi: se non abbiamo uno smartphone potentissimo, o se non abbiamo aggiornato il sistema operativo, opure se abbiamo poco spazio nella memoria di archiviazione del cellulare, o se (ancora) abbiamo letto tra i commenti di Google Play Store che è stata tolta una funzione utile, magari vogliamo avere il controllo sugli aggiornamenti delle nostre applicazioni.

Fortunatamente Google ci da la possibilità di disattivare gli aggiornamenti, soprattutto quelli automatici, oltre che offrirci (per le app preinstallate) la possibilità di rimuoverli e di tornare alla versione iniziale, quella di fabbrica, che era presente sul telefono giusto perché a volte le applicazioni, con gli aggiornamenti, diventano troppo esose in termini di risorse.

aggiornamento-automatico

Su Android abbiamo infatti due possibilità di aggiornamento: ci sono gli aggiornamenti manuali e gli aggiornamenti automatici, e la differenza sta nel fatto che gli automatici vengono effettuati indipendentemente dalla nostra volontà. Motivo per cui sarebbe bene disattivarli e controllare sempre che cosa stiamo aggiornando dal changelog. Un appunto: per le app non scaricate da Play Store, quindi installate come .apk, gli aggiornamenti non sono mai attivi.

Disattivare gli aggiornamenti automatici delle app

Disattivare gli aggiornamenti automatici è una cosa molto semplice e piuttosto immediata. Infatti è sufficiente entrare nell’app  del Play Store, quindi entrare nel menu (l’icona in alto a sinistra con tre lineette) e poi in impostazioni.

  • Selezionando qui la voce Aggiornamento automatico app possiamo, se vogliamo, selezionare una delle due opzioni di aggiornare sotto rete mobile (sconsigliatissima) o sotto Wi-Fi.
  • Disattiviamole entrambe selezionando “Non aggiornare automaticamente le app” per evitare gli aggiornamento automatici di tutte le applicazioni, come si vede nell’immagine seguente:

non-aggiornare-app

A questo punto abbiamo disattivato gli aggiornamenti automatici in generale, compresi quelli delle applicazioni preinstallate come Google Play, Chrome, gMail e tutte le app preinstallate e di terze parti. Ma se vogliamo potremo personalizzare ancora un po’ questa funzione.

  • Sempre dall’app Google play, entriamo nel Menu ma selezioniamo la voce Le mie app e i miei giochi, dove troveremo la lista delle applicazioni installate sul nostro dispositivo.
  • Potremo quindi selezionare una delle applicazioni e vedere le sue informazioni, anche sugli aggiornamenti. Tra le cose che potremo fare, potremo attivare gli aggiornamenti automatici per un’app specifica (solo se abbiamo preventivamente disattivato gli aggiornamenti automatici per tutte le applicazioni, e si può fare attivando la voce Aggiornamento Automatico nella scheda di ogni singola app) e potremo, per le app preinstallate, utilizzare il tasto Rimuovi aggiornamenti qualora l’ultimo aggiornamento dell’applicazione avesse dato qualche problema.
  • Unica pecca di questo ulltimo metodo è che è un sistema del tipo “tutto o nulla”: se si rimuovono gli aggiornamenti, si rimuovono tutti gli aggiornamenti e non solo l’ultimo, quindi toglieremo anche ciò che, magari, è uscito di buono nelle versioni precedenti dell’applicazione.
  • In realtà ci sarebbe una possibilità per tornare ad una versione precedente di un’app, che è Backup & Restore, ma bisogna prima fare un backup e poi ripristinare l’app a partire dal backup, insomma non si può fare da zero ma bisogna pensarci prima. E’ un po’ una “cosa da smanettoni”.

Gli aggiornamenti di Play Store

Menzione particolare per quel che riguarda gli aggiornamenti automatici di Play Store, che come si può capire è un’app particolare in quanto è “l’origine” di tutte le altre applicazioni.

Anche per Play Store si possono disattivare gli aggiornamenti automatici come abbiamo detto prima, ma se ci viene qualche dubbio sull’effettiva disattivazione o notiamo qualche malfunzionamento, è bene sapere che quest’app non si aggiorna come tutte le altre.

In questo caso, sempre da Play Store bisogna entrare nel menu, quindi impostazioni e poi cliccare su Versione del Play Store: qui potremo verificare la presenza di eventuali aggiornamenti di Play Store; il fatto che poi vengano o meno effettuati dipende dall’impostazione che abbiamo scelto prima.

disattivare aggiornamenti automatici play store

Per essere tuttavia sicuri di aver disattivato gli aggiornamenti come si deve possiamo segnarci la versione della build che vediamo scritta in questa pagina, quindi controllare periodicamente che sia sempre la stessa e che non cambi mai: questo significa che abbiamo disattivato gli aggiornamenti con successo e che possiamo stare tranquilli del fatto che, anche per le app preinstallate, non ci troveremo mai nuove versioni a nostra insaputa.

8 Comments

  1. michela 27 gennaio 2017
    • Dario Scarano 29 gennaio 2017
  2. Aldo 24 febbraio 2017
    • Dario Scarano 26 febbraio 2017
  3. nadia 25 aprile 2017
  4. Marika 26 maggio 2017
    • Androiday 29 maggio 2017
    • Tony 15 giugno 2017

Leave a Reply