Circle Pay: arrivano in Italia i pagamenti social

circle pay

Arriva in Italia Circle Pay, un sistema di pagamento che viene messo in atto tramite un’app disponibile anche per i sistemi Android. È una modalità gratuita e istantanea, che già è riuscita a conquistare due milioni di utenti in un solo anno nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Le transazioni avvengono senza costi aggiuntivi e si basano sull’utilizzo di PayPayl, Facebook e in futuro si prevede anche l’uso di Whatsapp.

La tecnologia blockchain rende possibile il riferimento ad un processo molto comodo per chi ha necessità di operare con i trasferimenti di soldi. Il CEO di Circle Pay ha riferito che l’applicazione è pensata appositamente per le nuove generazioni, sempre più interessate ad operare col digitale. Può essere utilizzata per le piccole quantità di denaro, anche per operazioni di carattere quotidiano.

Persino ricevere la paghetta dai genitori può diventare molto più semplice utilizzando questo sistema di pagamento, in pochi clic direttamente dallo smartphone. Basta registrarsi anche attraverso Facebook ed avere una carta di credito Mastercard o Visa e in pochi istanti tutto è fatto.

Se non si possiede una carta di credito, si può indicare anche un conto corrente bancario. Tra l’altro sono disponibili diverse valute: oltre ad euro anche dollari e sterline e non si devono pagare tasse di cambio.

Per effettuare le transazioni si deve possedere il numero di cellulare o l’email della persona a cui si vogliono inviare i soldi e gli utenti possono attivare anche una chat che può comprendere fino a 20 persone contemporaneamente.