Annunciato Androidbook: il notebook con Android

La notizia è di quelle che faranno la gioia di tutti gli appassionati di tecnologia. DigiTimes infatti, famoso sito web che si occupa prevalentemente di nuove tecnologie, ha infatti annunciato in anteprima mondiale la nascita di un nuovo laptop molto particolare. Sì, perché se la notizia sarà confermata, si tratterà del nuovo notebook con sistema operativo Android. Stando alle indiscrezioni, questo gioiello dalla tecnologia ibrida si chiamerà con tutta probabilità  Androidbook e debutterà nei negozi di tecnologia tra settembre e ottobre 2013.

GoogleAandroidbook

 

Bisogna ricordare che il colosso del web Google ha già fatto il suo ingresso nel mercato dei notebooks con i Chromebook, computer portatili che utilizzano il sistema operativo Google Chrome OS; sarà dunque la volta di computer che utilizzano invece Android, il sistema operativo reso celebre dagli Smartphone (si tratta ad esempio del sistema di riferimento dei Samsung). In questa scelta, gli esperti del settore leggono la volontà di Google di entrare sempre più prepotentemente nel mercato dei computer, un mercato in costante espansione soprattutto grazie al rapido avanzare della tecnologia. Anche il fatto che la gestione di Androidbook verrà affidata a Sunder Pichai, dimostra la volontà di affermarsi prepotentemente nel mercato dei pc portatili. Infatti nonostante le “misere” vendite dei Chromebook, si prevede che entro il 2013 il volume di affari si aggirerà intorno al milione di dollari, per cui si tratta di un settore commerciale molto fertile, e Google non vuole certamente restarne fuori.

A questo punto in molti si chiedono che fine farà Chrome OS; Android è infatti un concorrente temibile, soprattutto perché, come visto per gli smartphone, mette a disposizione dell’utente una quantità pressoché infinita di applicazioni, adatta a soddisfare le esigente più diverse e dunque la clientela più differenziata. Se la notizia della nascita di Androidbook venisse confermata, dunque, si allontanerebbe definitivamente la possibilità, più volte ventilata, di una sorta di fusione tecnologica tra Chrome e Android. Non solo: da parte di Google sarebbe un esperimento audace, ma certamente anche molto rischioso.

Pur essendo molto efficiente quando viene applicato alla tecnologia Touch Screen – quella della maggior parte degli Smartphone – Android resta un sistema operativo che mal si concilia col mouse e dunque con i classici computer portatili. Il rischio di prestazioni deludenti è elevato, e potrebbe determinare un crollo delle vendite dell’intero comparto Laptop Google. È anche vero che l’auspicato exploit del Chromebook non c’è stato: nemmeno l’ultimo modello – Pixel Chromebook – è stato all’altezza delle aspettative di chi lo ha progettato, nonostante l’hardware di fascia alta di cui è composto. Non resta che attendere e vedere se le speculazioni di DigiTimes trovano riscontro nella realtà.

Leave a Reply