Android P 9.0 potrebbe essere un sistema più chiuso

Android P 9.0 potrebbe essere un sistema più chiuso rispetto alle ultime versioni. Il prossimo aggiornamento di rilievo di Android potrebbe riservare diverse novità per quanto riguarda le caratteristiche del sistema operativo mobile.
Android P

Le nuove informazioni in anteprima su quelle che sembrano essere le intenzioni di Google per il futuro arrivano da ITHome. Manca ancora molto tempo prima di vedere all’opera il nuovo update del sistema operativo, ma l’azienda di produzione è già al lavoro per la realizzazione del prodotto.

L’intenzione da parte di Google sarebbe quella di rendere più chiuso e con una minore frammentazione il sistema operativo. Una delle caratteristiche più rilevanti di Android è stata fino a questo momento proprio la possibilità di un’ampia apertura.

Chiunque aveva l’opportunità di apportare delle modifiche e delle personalizzazioni specifiche ad alcuni aspetti del sistema. Si tratta di una possibilità molto interessante, che ha permesso di rendere Android un sistema unico nel suo genere e apprezzato da tanti. Diversi produttori infatti potevano mettere a disposizione dei clienti delle versioni personalizzate di Android.

Ma questo aspetto ha anche degli svantaggi, perché rende il sistema operativo difficilmente aggiornabile in modo uniforme, vista l’eccessiva frammentazione. L’obiettivo consisterà proprio nell’eliminare questo problema: le varie aziende di produzione dovranno affidarsi al Project Treble, un sistema di aggiornamento che divide in due il sistema tra una parte personalizzata dalle società produttrici e una parte che risulta la base del sistema operativo.

Questo permetterà a Google di rilasciare velocemente degli aggiornamenti, lasciando la possibilità ai produttori di agire con calma successivamente per aggiornare l’area personalizzata. Inoltre Google avrebbe intenzione di impedire l’accesso ad alcune API, per creare una piattaforma più solida.