Android 4.2.2 Jelly Bean: cosa ci riserva il nuovo sistema operativo di Google?

Google ha annunciato recentemente l’aggiornamento del suo sistema operativo Android, che passerà alla versione 4.2.2 Jelly Bean. Già avvistato in via non ufficiale sul Google Nexus 4, sul Google Nexus 7, sul Google Nexus 10 e sul Galaxy Nexus.
Comunque Android 4.2.2 non sarà una major-release, ma apporterà solamente qualche piccolo aggiornamento e miglioria, senza grossi cambiamenti o stravolgimenti. Anche perchè a maggio ricordiamo, è previsto l’annuncio di Android 5.0 Key Lime Pie, ed inoltre possiamo affermare con buona certezza, che questa versione chiude l’era di Jelly Bean, come ci viene confermato sul sito di Android Open Source Project.

Android Jelly Bean 4.2.2Secondo quanto trapelato finora, Android 4.2.2 Jelly Bean andrebbe a correggere diversi bug rivelati nella versione precedente del firmware, e che potevano risultare veramente fastidiosi.

  • Corretto l’invio del segnale dell’audio (che pare sia assente) collegando una periferica Bluetooth
  • Il nuovo firmware ci riserva una maggiore sicurezza nella modalità USB Debugging, ovvero un sistema che ci permette di proteggere i dati sensibili sullo smartphone o sul tablet qualora il dispositivo stesso fosse smarrito o rubato, in quanto è necessaria una chiave RSA per completare il collegamento.
  • Un’altra funzionalità sarà quella del Quick Setting, che permetterà di attivare/disattivare in un attimo WiFi e Bluetooth semplicemente tenendo premute le rispettive icone nella schermata delle impostazioni.
  • La galleria vedrà delle nuove animazioni, che renderanno lo scorrimento delle immagini ed il caricamento della stessa app decisamente più veloce.
  • Le notifiche relative al download delle applicazioni si sono evolute, in quanto la barra di avanzamento mostrerà adesso la percentuale e il tempo rimanente per il completamento del download.
  • Rimozione della voce Mostra tutte le chiamate nel registro delle chiamate

Android 4.2.2 Jelly Bean dovrebbe essere rilasciato a breve, probabilmente nelle prossime settimane.

Leave a Reply