3 ottimi smartphone Android sotto i 100 € [Giugno 2015]

La scelta di uno smartphone Android oggi, di fronte alla vastità di opzioni possibili, è spesso tutt’altro che facile e veloce. Se poi sommiamo il desiderio, come è giusto che sia, di avere uno smartphone economico ma comunque valido, allora il tutto può diventare ancora più complicato. Oggi noi di androiday vogliamo aiutarvi nella scelta, andando a presentarvi 3 dei migliori smartphone Android che potete acquistare, con una spesa prossima ai 100€! Iniziamo subito col dire che l’ultimo ritrovato di tecnologia non è assolutamente necessario per un telefono veloce e valido, e che anzi spesso acquistare un hardware non proprio recente è un vero affare, proprio perché risulta ancora valido come prestazioni, sebbene il suo prezzo sia relativamente basso per via del costante aggiornamento del mercato.

– Motorola Moto E 2014

Uno smartphone che ha fatto molto parlare di se, e del quale si vocifera già non la seconda ma addirittura la terza edizione. La prima versione del Moto E è apparsa nel 2014, con requisiti di tutto rispetto, ed è in vetta alla nostra classifica a ragion veduta. Iniziamo subito col dire che lo smartphone è stato aggiornato alla versione Android Lollipop 5.1, con tutti i vantaggi che comporta e di cui vi abbiamo già parlato, benché in origine fosse basato sulla versione 4.4 KitKat. Esteticamente uno smartphone può piacere o meno, ma bisogna comunque riconoscere che il Moto E ha un carattere molto personale, non il classico smartphone anonimo, e questo ne fa una nota positiva dal mero punto di vista estetico. I materiali sono piacevoli, grazie anche al backcover leggermente gommato, che garantisce un ottimo grip.motorola-moto-e1Un’altra caratteristica che spicca, in quello che di certo non sembra un entry level, è il Gorilla Glass 3 che protegge lo schermo da urti e graffi, qualcosa che nei telefoni di fascia medio-bassa è normalmente difficile trovare, e farà la felicità di quanti odiano quei fastidiosi segni sullo schermo. Fra gli altri punti fondamentali, c’è da ricordare che il Moto E presenta una versione “pulita” di Android, non personalizzata, il che va sicuramente a vantaggio della fluidità. Il processore è un Dual Core da 1,2 GHz, non l’ultimo ritrovato di potenza, ma comunque valido per una buona reattività, essendo inoltre dotato di 1GB di RAM, a differenza della maggior parte dei low cost. Buona anche la diagonale dello schermo, che con 4,3 pollici garantisce una dimensione ottimale per l’uso di tutti i giorni. Le note negative sono la mancanza della fotocamera anteriore e del flash LED, ai quali purtroppo vista la cifra e quanto offerto, bisognerà rinunciare. In compenso l’autonomia media permette di coprire tranquillamente la giornata di utilizzo, e talvolta anche di più, in modo direttamente dipendente dall’uso personale.

  • CPU Qualcomm Snapdragon 200 a 1,2Ghz
  • GPU Adreno 302
  • RAM 1GB
  • Fotocamera posteriore da 5 megapixel, con autofocus (2592 x 1944 pixel)
  • Display da 4.3 pollici IPS da 540 x 960 pixel con Gorilla Glass 3
  • 4 GB di memoria interna espandibile con micro SD
  • Batteria da 1980 mAH
  • Dimensioni 124.8 x 64.8 x 12.3 mm
  • Peso 142 grammi

 

– Huawei Ascend Y550

L’Y550 è il successore del già ottimo Y530, uno smartphone ben riuscito e con pochi punti deboli, che visto il prezzo possono passare in secondo piano se non si hanno particolari pretese. L’Y550 si presenta con un design già visto, ma comunque semplice e sempre valido. I materiali plastici di cui è composta la scocca sono lisci, e comunque di fattura economica, un gradino inferiori al Moto E. La proposta entry level di Huawei recupera però nel settore hardware, dove vanta un processore quad-core da 1,2 GHz ed uno schermo da 4,5”, assieme ad una fotocamera con flash LED, più una seconda camera anteriore.y550Buona la batteria, che riesce a garantire una giornata di utilizzo, rimanendo comunque sopra la media. L’unica nota negativa è rappresentata dal sistema Android, rimasto alla versione 4.4 KitKat, ed attualmente non in lista fra i device che verranno aggiornati dal produttore, sebbene la community abbia già provveduto alla creazione di una ROM Custom, la cui installazione è tuttavia relativamente semplice.

  • CPU Qualcomm Snapdragon 410 quad core da 1,2 GHz
  • GPU Adreno 306
  • RAM 1GB
  • Fotocamera posteriore da 5 megapixel, con autofocus e flash LED (2592 х 1944 pixels)
  • Display da 4.5 pollici IPS da 480 x 854 pixels
  • 4 GB di memoria interna espandibile con micro SD
  • Batteria da 2000 mAH
  • Dimensioni 133 x 68 x 9.5 mm
  • Peso 153 grammi

 

– Wiko Bloom

Wiko, un nome forse poco conosciuto, eppure sempre più chiaccherato, visto l’ottimo rapporto in qualità/prezzo dei suoi prodotti, fra i quali compare a nostro avviso anche il Bloom. Uno smartphone economico, facilmente reperibile per circa 100€, e che fra le sue tante qualità può vantare il supporto dual-SIM, un processore Quad Core (MediaTek Cortex-A7), ed uno schermo IPS con diagonale da 4,7”. I requisiti di base per farne un buon telefono ci sono tutti, e non manca un quantitativo di RAM pari ad 1GB, affiancato da 4GB di spazio per archiviazione, con supporto per espansione fino a 32 GB mediante micro SD-Card.wiko_bloomDiscreta la fotocamera posteriore da 5 MP con flash LED, che permette di registrare video in Full HD (1080p), a differenza degli altri 2 smarphone visti fin’ora, che arrivano fino a 720p. Anteriormente è presenta una fotocamera da 2 MP, la cui qualità non eccelle, ma rimane pur sempre meglio di nulla. Buona la fluidità e la gestione delle risorse, sebbene anche per questo terminale non sia ancora presente l’aggiornamento all’ultima release di Android, in quanto di fabbrica viene fornito con Android 4.4 Kitkat. La batteria anche in questo caso è una 2.000 mAH, che permette mediamente di coprire la giornata di utilizzo, con una buona resa.

  • CPU MediaTek MT6582 Cortex-A7 quad core da 1,3 GHz
  • GPU Mali-400MP2
  • RAM 1GB
  • Fotocamera posteriore da 5 megapixel, con autofocus e flash LED (2592 х 1944 pixels)
  • Display da 4.7 pollici IPS da 480 x 800 pixels
  • 4 GB di memoria interna espandibile con micro SD
  • Batteria da 2000 mAH
  • Dimensioni 138.5 x 71.5 x 9.35 mm
  • Peso 145 grammi

 

– Conclusioni

Tre smartphone diversi, ognuno con i suoi pro e contro. Se da un lato il Moto E padroneggia con l’update sul sistema Android fino alla versione 5.1 di Lollipop, ed anche grazie allo schermo Gorilla Glass 3, gli altri due rivali, Huawei Y550 e Wiko Bloom, si difendono meglio sul comparto hardware, grazie ad un processore Quad Core, e GPU leggermente più performante, per finire con una diagonale di schermo maggiore. Quale sia il migliore? Dipende dalla necessità, e pertanto varia da persona a persona. Rimane comunque la certezza che qualunque sia la vostra scelta, avrete comunque fra le mani un ottimo smartphone Android, per una cifra più che contenuta, di soli 100€!